Juventus: i motivi per cui prendere Felipe Anderson è un errore
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Juventus: i motivi per cui prendere Felipe Anderson è un errore

Felipe Anderson

Perché la Juventus non dovrebbe acquistare Felipe Anderson dalla Lazio a parametro zero. Analisi tattica, finanziaria e strategica.

L’approccio al calciomercato della Juventus è sempre stato caratterizzato da mosse strategiche mirate a potenziare la rosa con giocatori che non solo apportino qualità tecnica, ma che siano anche in linea con la filosofia e le esigenze tattiche del club. La recente speculazione sul possibile arrivo di Felipe Anderson a parametro zero dalla Lazio solleva diverse questioni su quanto questa mossa sarebbe realmente vantaggiosa per la Vecchia Signora.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Felipe Anderson
Felipe Anderson

Incompatibilità tattica e stile di gioco

Felipe Anderson è un giocatore noto per la sua abilità nel dribbling e la sua velocità, elementi che lo rendono ideale per un gioco basato su rapidi contropiedi. Tuttavia, la Juventus di recente ha mostrato una preferenza per uno stile di gioco che privilegia il possesso palla e una costruzione più meticolosa delle azioni offensive. L’integrazione di un esterno puro come Anderson potrebbe quindi risultare complicata nel sistema di gioco juventino, che spesso richiede ai suoi attaccanti esterni capacità difensive e di gioco senza palla non propriamente nelle corde del brasiliano.

Costi nascosti e progetto a lungo termine

Felipe Anderson, pur non essendo ancora in una fase troppo avanzata della carriera, ha già superato i 30 anni. Per un club come la Juventus, che sta cercando di ridurre l’età media della squadra e investire in talenti giovani e in prospettiva di crescita, puntare su un giocatore a fine carriera potrebbe non essere in linea con la strategia a lungo termine. Investire in giocatori più giovani potrebbe offrire maggiori vantaggi sia in termini di rendimento futuro sia di rivendibilità.

Anche se l’acquisizione a parametro zero può sembrare economicamente vantaggiosa, spesso ci sono altri costi da considerare, come un ingaggio elevato e bonus legati al rendimento. Questi possono gravare sul bilancio del club in maniera significativa, soprattutto in un periodo in cui la Juventus sta cercando di bilanciare i conti dopo gli impatti finanziari dovuti alle recenti crisi economiche globali e ai risultati sportivi sotto le aspettative.

Sebbene Felipe Anderson possa offrire spettacolarità e colpi di classe, le ragioni tattiche, economiche, e strategiche suggeriscono che la Juventus potrebbe fare meglio a concentrare le sue attenzioni altrove. Investire in giocatori che siano in linea con le esigenze tattiche e strategiche del club e che possano offrire garanzie più solide nel medio-lungo termine sembra essere la scelta più prudente e promettente. Questo approccio garantirebbe non solo una maggiore coerenza con la visione sportiva del club, ma anche una migliore gestione delle risorse economiche a disposizione. Senza dimenticare la possibilità di fargli spazio vendendo un talento come Soulé.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2024 16:14

Juventus: vicino Felipe Anderson, profilo e ruolo

nl pixel