Juventus, Massimiliano Allegri: “Non siamo brillanti. La partita doveva essere congelata”

Massimiliano Allegri ai microfoni di Mediaset Premium: “Fino a novembre sarà una stagione, successivamente ne inizierà un’altra”.

chiudi

Caricamento Player...

TORINO – Al termine della vittoria contro lo Sporting Lisbona, l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium: “È un momento – dichiara il tecnico bianconero – dove non siamo brillanti. Dobbiamo essere concentrati perché quando fatto l’anno scorso è già passato e per rimanere ad alti livelli bisogna sempre rimettersi in gioco. Non bisogna esaltarci stasera, è un passo avanti verso la qualificazione e ora dobbiamo riprendere a Udine“.

Massimiliano Allegri: “Da novembre inizierà una nuova stagione. Complimenti ai ragazzi”

Massimiliano Allegri crede nei suoi ragazzi: “Non c’è nessun calo. Fino a novembre è una stagione, dopo sarà un’altra stagione. Abbiamo quattro gare, poi ci sono i playoff e dopo inizierà la vera stagione della Juventus. Ora bisogna andare avanti con fatica. La partita doveva essere congelata“. Il tecnico bianconero si sofferma anche sulla fase difensiva: “Il gol è arrivato perché abbiamo sbagliato cinque interventi tecnici, non riuscivamo a fermare la palla. Ha sbagliato Alex Sandro, forse non pensava che Buffon la respingesse. Sabato con la Lazio ci sono stati otto minuti dove non ci hanno fatto vedere la palla. Ora bisogna ritrovare la condizione e tornare a brillare. Complimenti ai ragazzi che hanno portato a trovare la vittoria fino alla fine“.