Serie A, la Juventus passeggia sul Palermo: 4-1, a segno Marchisio, Dybala e Higuain

Serie A, la Juventus passeggia sul Palermo: 4-1, a segno Marchisio, Dybala e Higuain

La squadra di Allegri, rimaneggiata in vista della sfida di Champions col Porto, supera agevolmente i rosanero, portandosi a dieci punti dalla Roma

Continua la marcia trionfale della Juventus in campionato. La vittoria col Palermo nell’anticipo del venerdì sembrava scontata, e così è stato. Troppo superiore la squadra bianconera rispetto al gruppo di Lopez. Troppo concentrato il team di Allegri, voglioso di chiudere presto la pratica in campionato per potersi concentrare sull’impegno di Champions, che vedrà i campioni d’Italia affrontare il Porto. La Roma adesso è momentaneamente a -10, il Napoli a -12. Lo scudetto sembra ormai cosa fatta.

Apre Marchisio…

Partita che fin dai primi minuti si mette sui giusti binari per gli uomini di Allegri, privi di giocatori fondamentali come Mandzukic (squalificato), Cuadrado e Pjanic (a riposo). Già dopo cinque minuti su punizione Dybala sfiora il vantaggio, colpendo il palo esterno. Al 13′ il gol arriva, e lo firma Claudio Marchisio: sugli sviluppi di una punizione, il centrocampista è rapido a fiondarsi su una respinta bassa di Posavec. Prova a risponde il Palermo con Nestorovski, ma Buffon gli dice no. Dopo un momento di appannamento la Juve riesce al 40′ a trovare il raddoppio: altra punizione di Dyabala, stavolta la mira è corretta e la palla si spegne nel sette.

…chiude il Super HD

Il secondo tempo è monologo bianconero. Dybala ispira Higuain, il Pipita ringrazia e restituisce. Al 63′ arriva il 3-0: filtrante dell’ex palermo per Higuain, che supera Posavec con uno scavetto precisissimo. Diciannovesimo gol in campionato per l’ex Napoli, tornato capocannoniere solitario. All’89 proprio il Pipita ruba palla a Goldaniga, di tacco serve Dybala che non sbaglia e infila nuovamente Posavec per il 4-0. Da segnalare nel recupero la rete della bandiera, siglata da Chochev su assist di Diamanti. E’ il primo gol subito dai bianconeri con il nuovo modulo. L’imbattibilità di Juventus cade dopo cinque partite.

ultimo aggiornamento: 17-02-2017

X