Serie A, Andrea Pirlo potrebbe lasciare la Juventus a fine stagione. Stesso destino per Paulo Fonseca.

TORINO – Andrea Pirlo sembra essere destinato a lasciare la Juventus al termine della stagione. L’eliminazione dalla Champions League aveva fatto scattare il campanello d’allarme, ma la debacle interna con il Benevento sembra aver definitivamente portato alla rottura. Secondo La Stampa, il post partita è stato infuocato e Agnelli avrebbe attivato tutti i contatti per avviare le valutazioni del caso.

I nomi per il post Pirlo

Sono diversi i nomi per il post Andrea Pirlo in casa Juventus. Il sogno (irraggiungibile per ora n.d.r.) è quello di Zinedine Zidane. Il tecnico francese piace da tempo, ma prima deve decidere se lasciare il Real Madrid. In corsa ci sono anche Simone Inzaghi (seguito ormai da diversi anni) e Luciano Spalletti. Sulla lista il nome di Gian Piero Gasperini, ma l’ex tecnico delle giovanili bianconere non sembra essere convintissimo di questa destinazione.

Tutti nomi che potrebbero arrivare al termine del campionato. In caso di un ulteriore tracollo, la scelta sembra essere destinata a ricadere su Igor Tudor. La speranza resta comunque quella di poter finire la stagione con Andrea Pirlo per poi iniziare a guardare al futuro.

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo

Roma, Paulo Fonseca a rischio

L’altra panchina a forte rischio per i risultati è quella di Paulo Fonseca. Le sconfitte con le big non sembrano essere state digerite dalla società. I Friedkin sarebbero intenzionati a dare una svolta e a cambiare il tecnico al termine della stagione.

Il numero uno sulla lista resta quello di Massimiliano Allegri. In corsa ci sono anche Maurizio Sarri e Julian Nagelsmann. Tre nomi sicuramente importanti per poter competere per il titolo. La decisione finale, però, sarà presa solamente al termine del campionato e la vittoria in Europa League potrebbe cambiare il destino di Paulo Fonseca.

TAG:
calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 22-03-2021


Italia, Mancini: “Il gruppo per gli Europei è formato. Zaniolo? Lo seguiamo”

Fiorentina, Cesare Prandelli si dimette. La lettera di addio