Juventus: torna alla vittoria ma la squadra non è pronta per la Champions League
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Juventus: torna alla vittoria ma la squadra non è pronta per la Champions League

Logo Juventus

La Juventus ritrova la vittoria ma non basta a nascondere le carenze. Perché i bianconeri hanno urgente bisogno di rinforzi per competere.

Dopo un periodo difficile, la Juventus ha finalmente ritrovato il gusto della vittoria in campionato, resistendo all’assalto finale della Fiorentina e aggiungendo un importante successo a quello ottenuto in Coppa Italia contro la Lazio. Questi risultati hanno momentaneamente placato le acque turbolente, ma non sono sufficienti a considerare la squadra pienamente rinata.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Logo Juventus
Juventus

Una luce in fondo al tunnel?

Sebbene i recenti successi abbiano riacceso le speranze di qualificazione alla prossima Champions League, i problemi strutturali e di organico non possono essere ignorati. Le vittorie hanno mascherato, solo temporaneamente, le lacune di una squadra che ha mostrato ampie fragilità, soprattutto nei momenti critici delle partite.

La Juventus ha sofferto nel finale contro la Fiorentina, evidenziando una carenza di solidità che potrebbe costare caro nei momenti decisivi della stagione. La direzione sportiva, guidata da Giuntoli, si trova davanti al difficile compito di rafforzare la squadra, operando con un budget limitato e l’obbligo di autofinanziarsi.

Gli obiettivi del mercato della Juventus

La necessità di rinforzi è palpabile in ogni reparto, con l’urgenza di integrare giocatori capaci di competere al massimo livello europeo. La storia e il prestigio della Juventus impongono una presenza costante ai vertici del calcio europeo, e per questo, è fondamentale una strategia di mercato astuta e lungimirante.

Non solo la Juventus, ma anche le squadre rivali come Bologna, Atalanta e Napoli stanno vivendo momenti di incertezza, che riaprono scenari inaspettati nella lotta per la qualificazione europea. Il Bologna vede ridursi il proprio margine sulle inseguitrici, mentre l’Atalanta accusa il peso di un calendario fitto, che sembra influire sulla freschezza e l’approccio delle partite.

Il Napoli, dopo una vittoria convincente a Monza, dimostra che non è ancora da escludere dalla corsa, soprattutto se riesce a mantenere l’alchimia vincente mostrata nelle ultime uscite. La questione Zielinski, con il centrocampista fuori rosa per questioni contrattuali, pone però interrogativi sulla gestione interna e sulle decisioni tecniche che potrebbero influenzare il rendimento della squadra. Vedremo quindi chi arriverà in Champions League.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2024 16:47

Juventus: le urla di Allegri nello spogliatoio

nl pixel