5 ottobre 2003, il Milan batte l’Inter: Kakà al primo gol in rossonero

Il grande acquisto del Milan nell’estate del 2003 è il giovane brasiliano Kakà. Giunto in sordina, il talento carioca ha un impatto devastante con il campionato italiano. Il primo gol in rossonero è di quelli indimenticabili…

chiudi

Caricamento Player...

Il Milan, dopo aver vinto la Champions a Manchester, vuole tornare a dettare legge anche in campionato. La formidabile formazione di Ancelotti viene arricchita in estate dagli acquisti di Cafu, Pancaro e del 21enne Kakà. Il brasiliano, strappato al San Paolo per meno di 10 milioni di euro, suscita molta ironia per via di quello pseudonimo che sintetizza l’anagrafe di Ricardo Izecson dos Santos Leite.

La parola al campo

Nel calcio le chiacchiere stanno a zero e ben presto Kakà metterà a tacere tutti, dimostrando tutte le sue qualità. Nel Milan campione d’Europa la concorrenza è spaventosa: in attacco Shevchenko, Inzaghi e Tomasson, sulla trequarti Rui Costa e Rivaldo. Per il giovane brasiliano è facile immaginare un ruolo da comprimario. Invece, già alla prima di campionato in casa dell’Ancona, Ancelotti lo manda in campo dall’inizio alle spalle della coppia Inzaghi-Shevchenko. E Kakà ripaga la fiducia con una prova importante, avviando la rete del raddoppio con una grande giocata.

La prima volta in un’occasione speciale

Gara dopo gara, il classe ’82 diventa un punto fermo della formazione rossonera. I suoi strappi in velocità sono l’arma in più dell’undici di Ancelotti. Manca solo il primo gol con la maglia del Milan. Il 5 ottobre 2003, c’è il derby contro l’Inter. I rossoneri hanno sono già in testa alla classifica e vogliono continuare la marcia verso il Tricolore. Come nelle occasioni precedenti, Kakà gioca dietro al duo d’attacco. Il match, sul finire del primo tempo, viene sbloccato dal solito Inzaghi che devia una punizione di Pirlo. A inizio ripresa, minuto 46, ecco il momento di Kakà: Shevchenko si allarga, serve Gattuso in area il quale mette un pallone morbido sul quale si avventa il brasiliano che mette in rete di testa! L’ucraino calerà il tris, Martins segnerà la rete della bandiera.