Kalinic, Milan e Fiorentina trattano sulla formula: prestito con obbligo di riscatto?

Ieri l’attaccante croato sarebbe dovuto arrivare al Milan ma il mancato accordo con la Fiorentina tiene Nikola Kalinic in stand by. Tra i due club si continua a trattare circa la formula del trasferimento.

La trattativa per il trasferimento di Nikola Kalinic dalla Fiorentina al Milan si sta rivelando molto più complicata del previsto. L’attaccante croato ha già l’accordo con i rossoneri sulla base di 3 milioni netti a stagione mentre le due società hanno praticamente raggiunto l’intesa sul costo del cartellino del classe ’88: 25 milioni più bonus.

Formula e garanzie

Come emerso nelle ultime ore, tuttavia, la Fiorentina non sarebbe convinta della formula del trasferimento e delle garanzie prodotte da via Aldo Rossi. Secondo quanto si legge su La Gazzetta dello Sport, si profila un affare così strutturato: prestito oneroso e obbligo di riscatto. Nel dettaglio, il Milan verserà immediatamente 4 milioni a titolo oneroso, poi pagherà una seconda rata da sei milioni e, infine, il resto della somma in un’unica soluzione al momento dell’acquisto definitivo. La Fiorentina, stando alle indiscrezioni, non sarebbe completamente sicura delle coperture relative ai sei milioni della seconda tranche del pagamento.

Kalinic vuole solo il Milan

In attesa che Fiorentina e Milan concludano l’accordo, l’ex Dnipro non si è presentato agli allenamenti dei Viola, convinto di doversi dirigere a Milanello. A quel punto, è scattata la multa. L’Everton resta attento ma il 29enne ha espresso a più riprese di voler vestire il rossonero.

ultimo aggiornamento: 18-08-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X