Kalinic, distanza tra Milan e Fiorentina ma Kucka piace ai toscani

L’attaccante croato è sempre nel mirino dei rossoneri ma per Kalinic la Fiorentina chiede sempre 30 milioni. La trattativa potrebbe sbloccarsi con lo scambio con il centrocampista slovacco.

chiudi

Caricamento Player...

Nikola Kalinic è e resta l’obbiettivo dichiarato del Milan per il reparto d’attacco. Dopo aver chiuso per André Silva, attaccante portoghese dal sicuro avvenire, i rossoneri sono infatti alla ricerca di un altro centravanti più esperto e che possibilmente conosca già la Serie A. Con Bacca e forse anche Lapadula sul piede di partenza, Montella necessita chiaramente di un altro innesto nel reparto offensivo. L’ex Dnipro piace molto all’Aeroplanino: i due non si sono già incontrati ai tempi della Fiorentina per questione di settimane, con il tecnico che salutava il “Franchi” e il croato in arrivo dopo una grande stagione in Europa League.

Distanza tra le parti

Allo stato dell’arte, tuttavia, la trattativa tra Milan e Fiorentina resta difficile: i toscani non si muovono dalla richiesta di 30 milioni cash in unica soluzione mentre il club di via Aldo Rossi è fermo sui 25 milioni compresi i bonus. Kalinic va in scadenza tra due anni e nello scorso gennaio ha rifiutato un’offerta monstre proveniente dalla Cina. Il classe ’88 avrebbe dato il proprio assenso al trasferimento in rossonero.

Kucka contropartita tecnica?

A sbloccare la situazione potrebbe essere l’inserimento di una contropartita tecnica nell’affare. Tra gli elementi del Milan messi sul mercato che incontrano l’interesse del nuovo tecnico viola Pioli c’è Juraj Kucka. Secondo quanto riferito da La Nazione, popolare quotidiano che segue da vicino le vicende del club toscano, il centrocampista slovacco farebbe comodo ai Viola. Il Milan valuta Kucka circa 10 milioni, bisogna vedere se anche la Fiorentina è di questo avviso e di quanto chieda a livello di cash. Il classe ’87 è arrivato in rossonero due estati fa dietro il pagamento di 3 milioni di euro.