Katerina Sakellaropoulou il nuovo presidente della Repubblica della Grecia. Si tratta della prima volta per una donna a capo della nazione ellenica.

ATENE (GRECIA) – Katerina Sakellaropoulou il nuovo presidente della Repubblica della Grecia. L’elezione dell’ormai ex numero uno del Consiglio di Atene è arrivata nella giornata di mercoledì 22 gennaio 2020 con l’Aula che ha approvato il suo nome con 261 voti a favore sui 300 disponibili.

Il via libera è stato possibile grazie all’appoggio sia di Alexis Tsipras che di Nea Demokratia. Il passaggio di consegne tra il vecchio Capo dello Stato e il nuovo è previsto il prossimo 13 marzo. Una grande responsabilità per l’avvocato visto che dovrà affrontare dei passaggi fondamentali per il futuro di questa nazione.

La Grecia ha scelto un profilo istituzionale

Per rilanciare il proprio peso politico ed economico per questo ruolo delicato la Grecia ha deciso di scegliere un profilo più istituzionale che governativo. La Sakellaropoulou, infatti, non si è mai realmente schierata pubblicamente e soprattutto ha grande esperienza internazionale.

E’ nata a Salonicco ma ha studiato anche alla Sorbona dove ha preso un master in diritto amministrativo e costituzionale. Il nome giusto (forse) per rilanciare il Paese dopo anni di crisi sia economica che politica. Il lavoro non sarà semplice ma toccherà a lei riportare la Grecia ai fasti di una volta.

La prima volta in Grecia di un Capo di Stato donna

La nomina della Sakellaropoulou, inoltre, è un fatto storico in Grecia. Fino a questo momento mai nessuna donna aveva ricoperto il ruolo di Capo dello Stato nella nazione ellenica.

Si tratta di un passaggio importante anche a livello mondiale visto che in molti Stati fino a questo momento il tabù di una donna come presidente della Repubblica non è stato sfatato. E chissà se l’esempio della Grecia sarà seguito in futuro anche da altri Paesi.

fonte foto copertina https://twitter.com/eucopresident

ultimo aggiornamento: 22-01-2020


Bologna, Salvini citofona a famiglia di tunisini: “Lei spaccia?”. La Tunisia vuole le scuse ufficiali

Luigi Di Maio ufficializza le dimissioni da capo politico del M5s