Dopo i recenti bombardamenti in Ucraina, l’intero Paese è senza corrente elettrica. L’Oms lancia l’allarme: “Rischio per il freddo”.

Nonostante la liberazione di Kherson, la guerra tra Russia e Ucraina continua. La riconquista di Kherson segue di poco la ritirata dei russi oltre il fiume Dnepr, che ha segnato la fine di nove mesi di occupazione. Circa una decina di giorni fa le truppe del Cremlino hanno abbandonato la città di Kherson.

La guerra tra Russia e Ucraina – nonostante la ritirata delle truppe del Cremlino – continua. Nuove esplosioni hanno interessato diverse città ucraine, tra cui Dzhankoi in Crimea. Secondo quanto emerso dai media ucraini, si sarebbero verificate delle nuove esplosioni su Kharkiv e Kherson.

guerra in Ucraina militare morto, carroarmato

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’allarme dell’Oms

Con l’arrivo dell’inverno, l’Organizzazione mondiale della Sanità lancia un allarme: “I cittadini rischiano di morire per il freddo“. In seguito ai bombardamenti verificatisi durante i giorni scorsi, l’intera Ucraina è rimasta senza elettricità, compresa la capitale Kiev.

Sorge anche la preoccupazione dell’Aiea – Agenzia internazionale per l’energia atomica – secondo cui i bombardamenti sarebbero troppo vicini alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. I soccorritori sono al lavoro nella zona per cercare eventuali vittime tra macerie e resti. Secondo quanto appreso, la zona sarebbe stata bombardata per più di una dozzina di volte durante il fine settimana.

I numerosi bombardamenti hanno fiorato i reattori. Secondo quanto riferito dall’agenzia russa Russatom, “la centrale è a rischio di un incidente nucleare”. Oltre al problema dei bombardamenti nei presi della centrale nucleare, adesso sorge anche il problema del freddo che, secondo quanto riferito dall’Oms, “mette a rischio la vita di milioni di persone in Ucraina.”

A causa della mancanza di elettricità a seguito dei bombardamenti, l’inverno rischia di essere pericoloso per i cittadini dell’Ucraina. L’allarme Oms prosegue: “Questo inverno sarà pericoloso per la vita di milioni di persone in Ucraina. La devastante crisi energetica, l’aggravarsi dell’emergenza per la salute mentale, i vincoli all’accesso umanitario e il rischio di infezioni virali renderanno questo inverno un formidabile banco di prova per il sistema sanitario ucraino e il popolo ucraino, ma anche per il mondo e il suo impegno a sostegno dell’Ucraina”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 22-11-2022


Covid in Cina: a Pechino scuole, ristoranti e palestre chiuse

Francia: l’inchiesta sui migranti lasciati annegare