WikiLeaks, la Cia voleva rapire e uccidere Julian Assange
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

WikiLeaks, la Cia voleva rapire e uccidere Julian Assange

WikiLeaks, la Cia voleva rapire e uccidere Julian Assange

La Cia voleva rapire e uccidere Julian Assange. Secondo quanto riportato da Yahoo News il piano era stato organizzato da Pompeo.

ROMA – La Cia voleva rapire e uccidere Julian Assange. A dirlo è Yahoo News. Secondo il sito citato dal Corriere della Sera, il piano era stato organizzato in moto particolare da Mike Pompeo, ex capo della Cia che proprio a causa di WikiLeaks aveva sofferto la più grave perdita dei dati della storia.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Il progetto sembrava essere pronto nel 2017, con l’amministrazione di Trump che aveva discusso di questa ipotesi. Alla fine, però, non si è arrivati alla fumata bianca.

Donald Trump smentisce le indiscrezioni

Se da parte di Mike Pompeo non ci sono stati commenti, Donald Trump ha smentito qualsiasi piano per uccidere Assange: “E’ totalmente falso. Io penso che sia stato trattato male“. E l’avvocato del protagonista di WikiLeaks ha aggiunto: “Come cittadino americano trovo oltraggioso che il nostro governo abbia pensato al rapimento o l’assassinio di qualcuno senza alcun processo giudiziario semplicemente perché ha pubblicato informazioni veritiere“.

La mia speranza – ha aggiunto il legale – e aspettativa è che i tribunali del Regno Unito considerino queste informazioni e rafforzeranno ulteriormente la sua decisione di non estradare il mio assistito negli Usa“.

Julian Assange
Julian Assange

Pompeo fermato dagli avvocati e consiglieri di Trump

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il piano di Mike Pompeo è stato fermato dagli avvocati della Casa Bianca e dai consiglieri di Donald Trump. Il piano, infatti, rischiava di aprire delle ripercussioni internazionali e per questo motivo alla fine il progetto è definitivamente saltato.

Le indiscrezioni sul caso WikiLeaks continueranno nei prossimi giorni e non si escludono ulteriori novità su un tema che continua ad essere sempre molto caldo anche nei colloqui tra i leader internazionali. E i legali di Assange ribadiscono il loro no all’estradizione in Usa.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2021 20:26

Antonio Pappalardo non è più generale dei carabinieri

nl pixel