I dati del Cebr del 2020: la Cina supererà gli Stati Uniti nel 2028 diventando la più grande economia mondiale. Con cinque anni di anticipo, anche grazie al Covid.

Nel 2028 la Cina supererà gli Stati Uniti e diventerà la più grande economia mondiale con ben cinque anni di anticipo rispetto alle previsioni precedenti. E il balzo in avanti dell’economia cinese è in qualche modo legato anche all’emergenza coronavirus.

Casa Bianca
Casa Bianca

Cebr, la Cina supererà gli Stati Uniti nel 2028 diventando la più grande economia mondiale. Con 5 anni di anticipo rispetto alle stime precedenti

Le stime sono quelle del Center for Economics and Business Research, che ha pubblicato il suo report annuale il 26 dicembre 2020. L’emergenza coronavirus ha ridisegnato i rapporti di forza tra gli Stati Uniti e la Cina, le due super-potenze mondiali. E secondo le stime Pechino supererà Washington già nel 2028, con cinque anni di anticipo rispetto alle previsioni precedenti.

Cina
https://it.wikipedia.org/wiki/Cina#/media/File:Flag_of_the_People’s_Republic_of_China.svg

La gestione dell’emergenza coronavirus

Il sorpasso anticipato è legato anche alla gestione dell’emergenza coronavirus. Le due superpotenze hanno reagito in maniera contrapposta. Pechino ha deciso di stabilire un blocco rigidissimo, da molti criticato per le modalità. La Cina ha reagito come un regime militare di fatto, disponendo divieti rigidissimi e controlli serrati. Di fatto ha chiuso le persone in casa e ha dispiegato l’esercito per le strade.

Gli Stati Uniti hanno reagito in maniera differente. Trump nelle prime fasi ha sottovalutato i rischi, ha evitato chiusure drastiche, spesso ha minimizzato l’importanza dei sistemi di protezione individuale lasciando gli Usa esposti alla violenza della prima ondata.

Il sorpasso della Cina a discapito degli Usa sarebbe avvenuto comunque, ma di certo la gestione dell’emergenza Covid e la reazione dal punto di vista economico ha accelerato i tempi. In maniera considerevole. E questo rientra in qualche modo nell’eredità che Trump lascia a Joe Biden, che difficilmente potrà invertire la rotta.

Donald Trump
Donald Trump

Cina e Stati Uniti, Pil a confronto

Parlando di numeri, secondo il rapporto del Cebr il Pil della Cina crescerà del 5,7% ogni anno dal 2021 fino al prossimo 2025, salvo poi dover fare i conti con un lieve rallentamento che caratterizzerà gli anni dal 2026 al 2030. Gli Usa invece dovrebbero vivere un forte rimbalzo nel 2021, salvo poi rallentare in maniera considerevole la sua ripresa.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
cina economia Stati Uniti

ultimo aggiornamento: 28-12-2020


Confcommercio: “Nel 2020 oltre 300.000 imprese in meno a causa del Covid”

Lotteria degli scontrini rinviata a febbraio