Corea del Nord, il CdS dell’Onu vota altre sanzioni contro Pyongyang

Nuove sanzioni neo confronti della Corea del Nord decise al Palazzo di Vetro. Il Consiglio di Sicurezza dell’Onu, all’unanimità, stringe la morsa contro il regime di Pyongyang.

chiudi

Caricamento Player...

NEW YORK – L’ultimo esperimento balistico della Corea del Nord è stato affrontato dal Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Lo scorso 28 novembre, infatti, il regime di Pyongyang ha lanciato un nuovo missile verso est che, dopo un volo di circa mille chilometri, è caduto nel Mar di Giappone. Da quello che apprese il Pentagono, il vettore sarebbe stato lanciato da Sain Ni.

Le sanzioni

L’annosa questione è così giunta in seno alle Nazioni Unite. dove è stata oggetto della riunione del Consiglio di Sicurezza. I 15 membri (5 permanenti; 10 a rotazioni) hanno votato all’unanimità. La risoluzione Onu prevede di vietare circa il 90% delle esportazioni di petrolio raffinato destinato a Pyongyang, con un limite di 500mila barili l’anno e un tetto di forniture di 4 milioni di barili l’anno, e il ritorno in patria dei lavoratori nordcoreani che si trovano all’estero, in modo da limitare le risorse economiche in valuta estera della Corea del Nord.

Soddisfazione

L’ambasciatrice degli Stati Uniti all’Onu ha dichiarato: “Pyongyang ha scelto la strada dell’isolamento. Il regime di Pyongyang  è il più tragico esempio di male nel mondo. Più ci sfiderà e più lo puniremo, ha dichiarato Nikki Haley.