La Corea del Nord torna a spaventare gli USA: lanciato il primo missile intercontinentale

Torna alla ribalta la minaccia nucleare: primo missile intercontinentale lanciato dalla Corea del Nord.

chiudi

Caricamento Player...

Torna a far parlare di sé la Corea del Nord dopo un lungo silenzio durante il quale gli uomini del dittatore, a quanto pare, hanno continuato a lavorare su quei missili che, secondo Trump, minacciano la tranquillità statunitense e la pace globale.

L’ultimo test effettuato nelle ultime ore ha visto il lancio di un missile intercontinentale che, lanciato dalle coste occidentali del paese, è caduto nel Mar del Giappone dopo ben quaranta minuti di volo.

Kim Jong un, una minaccia sempre più pericolosa

Nonostante le pressioni (anche militari) esercitate sulla Corea del Nord, USA e alleati hanno realizzato di avere di fronte una questione che continua a essere molto delicata. Kim Jong un, dittatore della Corea del Nord, sembra non avere alcuna intenzione di abbassare la testa di fronte alle richieste americane e continua a lavorare sui propri armamenti. La paura, ovviamente, è che un giorno i test giungano a termine e la Corea del Nord possa fare affidamento su un arsenale con cui minacciare anche il mondo occidentale.

Le 5 presunte follie di Kim Jong-un - VIDEO
Kim Jong-un

Le prime indiscrezioni sul lancio sono state fornite da Seul (Corea del Sud), secondo cui  il missile avrebbe volato per 930 chilometri dalla base di Banghyun. “Il lancio odierno del missile mostra chiaramente come la minaccia di Pyongyang diventi sempre più pericolosa“, ha chiosato il premier giapponese Shinzo Abe riaccendendo i riflettori della politica estera sulla Corea del Nord.