Il debutto Ferrari nel mondo dell’alta moda con una pregevole sfilata nel cuore del Cavallino, lo stabilimento di Maranello. Presenti anche Sainz e Leclerc.

La Ferrari entra da protagonista nel mondo della moda e lo fa con una sfilata nello stabilimento di Maranello. L’evento è di quelli super esclusivi, con personaggi di spicco e accessi limitati.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ferrari
Ferrari

Moda, gran sfilata Ferrari a Maranello: abiti per lui e per lei, abiti genderless, un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale

La Ferrari amplia i propri orizzonti e punta anche alle persone che non sono amanti del mondo dei motori, che non tifano Ferrari, che non attendono con ansia lo spegnimento dei semafori. Anche queste persone però riconoscono il fascino, il valore e la tradizione del Cavallino rampante, fiore all’occhiello dell’Italia.

“Siamo consapevoli della fortuna di cominciare con un nome che è più che famoso e in questi due anni di preparazione al lancio abbiamo cercato di fare pulizia e riprendere le licenze per ritornare sul mercato con un posizionamento alto. Niente a che vedere con il merchandising, che comunque abbiamo un po’ rivisto: Ferrari Style sarà una diversificazione per crescere il valore del brand con oggetti esclusivi con l’obiettivo di contribuire per il 10 per cento della redditività di Maranello“, ha dichiarato il manager Nicola Boari come riportato da il Corriere della Sera.

La Ferrari entra nella moda da grande protagonista e con le idee chiare. Punta sulle donne più che sugli uomini e lascia spazio a capi genderless, adeguandosi ai tempi. Guarda con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale senza mai tralasciare i valori di casa Ferrari.

Sainz e Leclerc alla sfilata

Una serata diversa per Carlos Sainz e Charles Leclerc, seduti nelle prime file per assistere alla sfilata. Presente anche John Elkann, che ha seguito l’evento con sguardo vigile ed evidentemente soddisfatto.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


NATO, Stoltenberg: “La Cina non condivide i nostri valori di democrazia e diritto”

Tesla, Elon Musk rilancia i Bitcoin (che volano in Borsa)