La Gazzetta dello Sport – La moviola condanna Montella: su D’Ambrosio è rigore

La Gazzetta dello Sport abolisce gli alibi di Montella: quello di Ricardo Rodriguez è rigore, ingenuo ma rigore.

chiudi

Caricamento Player...

Scuro in volto e vistosamente dispiaciuto per la terza sconfitta consecutiva incassata dal suo Milan (e questa contro l’Inter pesa il doppio sul morale e sulla cassifica), Vincenzo Montella ha difeso a spada tratta la prestazione della sua squadra puntando il dito contro la decisione in pieno recupero di assegnare un calcio di rigore dubbio ai nerazzurri per un fallo non netto, a detta del tecnico, di Ricardo Rodriguez (ingenuo) su D’Ambrosio (furbo come tanti altri ogni domenica).

La moviola della Gazzetta dello Sport: rigore netto, applasusi per Tagliavento

La moviola de La Gazzetta dello Sport, risulta giusta e coraggiosa la decisione di Paolo Tagliavento di assegnare il calcio di rigore all’Inter senza aspettare il verdetto della VAR. Sul calcio d’angolo battuto dalla destra D’Ambrosio ruba il tempo allo svizzero che lo abbraccia in maniera plateale. La trattenuta non giustifica forse la caduta (altrettanto plateale) ma c’è.

Ricardo Rodriguez Milan
Ricardo Rodriguez

Falli di mano, bene a metà

Bene a metà invece la squadra degli arbitri sui falli di mano: in occasioni di quello commesso da Lucas Biglia sul pallonetto di Borja Valero sarebbe stato giusto fermare il gioco senza comunque ammonire il giocatore, come fatto in occasione del fallo di Vecino che non ferma un’azione potenzialmente pericolosa e scampa il doppio giallo.

Nessun dubbio invece sulla posizione irregolare di Mateo Musacchio in occasione del gol messo a segno dopo il palo colpito da Andre Silva.

var
var