Artemis, la Nasa rinvia il ritorno dell’uomo sulla Luna: il nuovo anno ‘buono’ è il 2025. Colpa anche della battaglia legale tra Musk e Bezos.

La Nasa rinvia il ritorno sulla Luna anche per una disputa tra Space X e Blue Origin, società rispettivamente di Elon Musk e Jeff Bezos. A differenza di quanto ipotizzato in un primo momento, l’operazione per il ritorno dell’uomo sulla luna non partirà prima del prossimo 2025.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Nasa, slitta il ritorno dell’uomo sulla Luna

Lo slittamento dell’operazione è stato comunicato direttamente dalla Nasa, costretta a posticipare l’inizio dell’operazione Artemis, concettualmente e idealmente nata durante la presidenza Trump. L’ex Presidente degli usa aveva annunciato che nel 2024 l’uomo sarebbe tornato sulla Luna. Ma la scadenza fissata da Trump non sarà rispettata.

Luna
Luna

La battaglia legale tra la società di Bezos e quella di Musk per la costruzione del modulo di allunaggio

Lo slittamento dell’inizio della missione dipenderebbe anche, come anticipato, dalla battaglia legale tra Blue Origin e Space X per la realizzazione del modulo di allunaggio. Alla fine l’ha spuntata la società di Elon Musk, ma i tempi della risoluzione legale della questione hanno costretto la Nasa a rivedere il calendario dei lavori.

Elon Musk
Elon Musk

Elon Musk guarda a Marte

Mentre lavora per riportare l’uomo sulla luna Elon Musk guarda a Marte. Il suo obiettivo dichiarato è quello di portare l’uomo sul Pianeta Rosso, visto come unica alternativa valida alla Terra, che sta rapidamente esaurendo le proprie risorse. Il numero uno di Tesla da tempo ha reso noto di voler raggiungere Marte, dove si potrebbero gettare le basi per la costruzione di un nuovo mondo.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 10-11-2021


Nuovo Codice della Strada, tutte le novità in vigore dal 10 novembre

Elon Musk, persi 50 miliardi di dollari solo con un tweet