Stati Uniti, ecco la riforma fiscale dei repubblicani

Gli Stati Uniti si avviano verso una profonda riforma fiscale, su input di Donald Trump. Il Partito Repubblicano punta a tagliare le tasse a imprese e famiglie, abbandonando l’Obamacare.

STATI UNITI – E’ stato uno dei cavalli di battaglia della campagna presidenziale di Donald Trump. Il numero uno della Casa Bianca ribadì l’intenzione di adottare una vasta riforma fiscale in caso di elezione a presidente.

Il piano dei repubblicani

La prossima settimana, infatti, il Partito Repubblicano presenterà al Congresso la proposta che cambierà il fisco a stelle e strisce. Ecco i punti nodali della riforma fiscale che modificherà profondamente gli Stati Uniti: riduzione delle tasse per le aziende Usa dal 35% al 21% dal 2018, stop alla alternative minimum tax (tassa sui redditi che scatta sopra una certa soglia di reddito), mantenimento delle 7 aliquote (10%, 12%, 22%, 24%, 32% e 37% per i più ricchi, anziché 39,6%), raddoppio delle deduzioni standard sino a 12 mila dollari per gli individui e sino a 24 mila dollari per le coppie, l’aumento delle deduzioni per i figli sino a 2000 dollari, il mantenimento delle deduzioni degli interessi per i nuovi mutui sino a 750 mila dollari, la deduzione delle tasse locali e statali sino a 10 mila dollari, esenzioni per i costi dei college.
Per i tagli sono stati spuntati maggiori fondi per gli sgravi alle famiglie a basso e medio reddito con figli. La riduzione delle tasse per gli individui scadrà dopo otto anni. Nella riforma è presente una tassa dell’8% sugli asset illiquidi e una del 15,5% sugli asset liquidi per il rimpatrio dei capitali.

Trivellazioni e Obamacare

La riforma fiscale del Partito Repubblicano aprirà la strada alle trivellazioni petrolifere nell’Arctic National Wildlife Refuge, un’area naturale protetta degli Stati Uniti che si trova nella zona nord-orientale dell’Alaska. I democratici e i gruppi ambientalisti sono già sul piede di guerra. Inoltre, la riforma fiscale concordata dai repubblicani prevede l’abolizione delle multe per il mancato acquisto di una polizza sanitaria, cancellando così l’obbligo previsto dall’Obamacare.

 

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 16-12-2017

Fabio Acri