La rottamazione delle cartelle Equitalia: Come comportarsi?

La rottamazione delle cartelle Equitalia: Come comportarsi?

La rottamazione delle cartelle Equitalia offre a ogni contribuente la possibilità di definire in modo agevolato , le somme iscritte a ruolo presentate da Uffici Pubblici.

La rottamazione delle cartelle Equitalia prevede che chi ha attivato la procedura, possa avere la possibilità di pagare solo le somme previste a titolo in base al capitale calcolato e agli interessi legali. Quindi si può dire addio alle sanzioni e agli interessi di mora e a tutte le somme aggiuntive che riguardano i debiti con lo stato.

La rottamazione delle cartelle Equitalia: Dilazione dell’importo

Ogni contribuente ha anche il diritto di pagare l’importo con una dilazione in cinque rate che partono dal 1 agosto 2017 e dove verranno integrati anche degli interessi pari al 4,5%. Ci teniamo a precisare che il 70% dell’importo toale deve essere versato entro quest’anno, mentre il 30% può essere versato nel 2018.

Con il termine rottamare vengono incluse non solo le cartelle di Equitalia, ma anche gli avvisi di addebito INPS e le eventuali ingiunzioni fiscali per gli enti locali. Non sono incluse in questo vantaggio le multe stradali, dove i benefici rimangono limitati.

Quali cartelle conviene rottamare?

La rottamazione è conveniente solo in alcuni casi, dove sono previste realmente delle agevolazioni. La rottamazione era attiva per tutti i debiti affidati all’Agenzia di riscossione entro il 31 dicembre 2016, il termine però e scaduto il 21 aprile 2016 e le domande inviate ora non sanno considerate ammissibili.

Le persone che hanno avuto la fortmua di richiedere la rottamazione, hanno ricevuto l’estratto di ruolo, un elenco dove sono state integrate tutte le cartelle di pagamento emesse a carico del singolo contribuente o della società. Non dovete far altro che ottenere servizio speciale che si adatta a tutti voi. Per questo motivo è necessario ottenere supporto da un commercialista professionale che sa quali sono le leggi previste e se è prevista un ulteriore proroga.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 06-05-2017

X