La Serie B riabbraccia il Parma: seconda promozione di fila per gli emiliani

Nella finale playoff la squadra gialloblù ha superato l’Alessandria al Franchi per 2-0.

chiudi

Caricamento Player...

Dalla Serie D alla Serie B in due anni. La favola del Parma post fallimento continua, ed è apparentemente priva di ostacoli. Il ritorno al calcio che conta dell’ex club del presidente Ghirardi è durato solo un paio di stagioni di sofferenza per i tifosi, che adesso possono tornare a sognare anche il grande salto in Serie A. Nulla da fare nella finale playoff per l’Alessandria, all’ennesima beffa della propria storia. Una squadra che sembrava destinata alla promozione diretta, ma che non è riuscita a conquistare la B nemmeno passando per i playoff. Una gara, quella del Franchi, che d’altronde ha visto i ducali dominare per larghi tratti, chiudendo il match con le reti di Scavone e Nocciolini: sono loro gli eroi del ritorno del Parma in B.

Il Parma ritorna in B

Più cattivo e apparentemente più motivato, il Parma ha dunque superato al Franchi l’Alessandria, per la gioia dei 6mila tifosi al proprio seguito. Tifosi che non hanno mai abbandonato la squadra, nemmeno durante la parentesi infernale della Serie D e dei campi di periferia. La vittoria più grande è però, forse, quella di Alessandro Lucarelli, capitano in Serie A come in D, guida e leader di un gruppo di giovani di prospettiva, ripartito a quasi 40 anni con l’energia e la voglia di un ragazzino, ma con l’esperienza di un uomo maturo e carismatico. Un uomo che adesso dovrà scegliere se restare al proprio posto anche durante la nuova avventura in B o se lasciare il passo dopo aver compiuto quella che era la propria missione: riportare il Parma nel calcio che gli compete.