Migranti, stretta di Salvini contro gli sbarchi fantasma

Sbarchi fantasma, la nuova stretta del Viminale contro i migranti (e le Ong)

Migranti, Matteo Salvini al lavoro per far fronte agli sbarchi fantasma e alle partenze in aumento con l’arrivo della bella stagione. La nuova stretta del Viminale.

Alla luce delle centinaia di persone che negli ultimi giorni hanno raggiunto l’Italia a bordo di piccole imbarcazioni, Matteo Salvini ha deciso di intervenire contro i migranti e le Ong. Anche nella bella stagione il ministro dell’Interno vuole tenere i porti e le coste blindate, una missione difficile ma non impossibile anche grazie al nuovo decreto sicurezza (cosa prevede).

Sea Eye
fonte foto https://twitter.com/seaeyeorg

Migranti, stretta di Salvini contro gli sbarchi fantasma

Proprio per far fronte all’emergenza degli sbarchi fantasma il titolare del Viminale ha voluto incontrare i vertici del Comitato Nazionale per l’Ordine Pubblico e dei Servizi Segreti, il CNOSP.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Le nuove norme del decreto Sicurezza Bis

Il nuovo decreto sicurezza prevede multe economiche per le imbarcazioni che, violando ordini diretti, entrano in acque territoriali italiane. Si arriva al sequestro della nave in caso di reiterazione della violazione. Il nuovo decreto sicurezza per funzionare nel migliore dei modi avrà bisogno della continua collaborazione tra Salvini, Toninelli e Trenta, rispettivamente ministro dell’Interno, delle Infrastrutture e dei Trasporti (risponde dei porti) e della Difesa (risponde della Marina).

Sea Watch
fonte foto https://twitter.com/seawatch_intl

Decreto Sicurezza Bis, l’Italia risponde alla lettera dell’Onu

Dopo l’approvazione della proposta avanzata da Matteo Salvini, da Roma è arrivata la tanto attesa risposta alla lettera dell’Onu. Nel mese di maggio l’Organizzazione aveva fatto sapere che il nuovo decreto sicurezza di Salvini rappresentava una violazione dei diritti umani.

L’Italia ha fatto sapere di ritenere inadeguate le critiche ricevute. Il governo ha inoltre sottolineato che l’attività delle Ong favoriscono gli scafisti e i trafficanti di esseri umani. Il pensiero sarebbe confermato dalle prove raccolte dalle autorità nel corso di questi mesi.

ultimo aggiornamento: 12-06-2019

X