Milan, voluntary agreement: risposta della Uefa entro l’8 dicembre

La richiesta del Milan di voluntary agreement alla Uefa necessita di ulteriori documenti e informazioni. Il massimo organismo europeo del calcio si esprimerà entro la prima settimana di dicembre.

Il Milan starà con il fiato sospeso almeno fino all’8 dicembre. E’ questa l’indiscrezione riportata da La Repubblica questa mattina in edicola, con riferimento al Voluntary agreement. Il club rossonero, come noto, ha presentato alla Uefa la richiesta di accordo per rispettare i parametri del Fair Play Finanziario, tendendo al pareggio di bilancio entro una data precisa. Senza di esso, si rischiano importanti sanzioni sia a livello sportivo che economico.

Risposta definitiva

Dopo la presentazione della richiesta di adesione al voluntary agreement, la Uefa ha comunicato al club di via Aldo Rossi la necessità di produrre ulteriori documentazioni e informazioni. Pertanto, la risposta definitiva da Nyon è attesa per il 7 o 8 dicembre.

Le parole di Ceferin

Appena ieri, proprio La Repubblica ha intervistato il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin. Il numero uno del calcio continentale ha dichiarato: “Caso Milan? Ci stiamo lavorando, non posso dire nulla. Sono preoccupato, ma vediamo che cosa succede. Il voluntary agreement richiesto dal club? A metà dicembre l’organismo competente si pronuncerà…“. Parole che non lasciano certo tranquilli i tifosi rossoneri mentre dalla dirigenza non trapela preoccupazione.

ultimo aggiornamento: 24-11-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X