La verità sulla ricarica delle auto elettriche
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

La verità sulla ricarica delle auto elettriche

La verità sulla ricarica delle auto elettriche

La verità sulla ricarica delle auto elettriche: confrontiamo le velocità di ricarica promesse dai produttori con quelle reali, basate su test indipendenti.

La transizione verso la mobilità elettrica è in pieno svolgimento, con un’enfasi crescente sulla riduzione dei tempi di ricarica per le auto elettriche. I produttori di veicoli elettrici (EV) si sforzano di presentare le proprie auto come dotate di capacità di ricarica ultra-veloce, promettendo tempi di attesa minimi. Tuttavia, la realtà delle infrastrutture di ricarica disponibili spesso non corrisponde a queste aspettative ottimistiche.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

auto utilitarie
auto utilitarie

La ricarica elettrica

Le case automobilistiche promettono spesso tempi di ricarica brevissimi, ma quando questi veicoli sono messi alla prova sul campo, i risultati possono differire significativamente. La ricarica ultra-veloce, come viene pubblicizzata, raramente si verifica nella pratica quotidiana. Questo divario tra le promesse e la realtà può influenzare la percezione dell’efficacia e della convenienza della mobilità elettrica.

I fatti dietro i test di ricarica

Un’indagine condotta dal settimanale inglese Autocar ha messo in luce le discrepanze tra le velocità di ricarica dichiarate e quelle effettivamente raggiungibili. Mediante test condotti in condizioni controllate, è emerso che la velocità di ricarica non solo è inferiore alle aspettative, ma varia anche notevolmente durante le diverse fasi del processo di ricarica. In particolare, i picchi di velocità si verificano generalmente quando la batteria è circa al 30% della sua capacità, decrescendo man mano che si avvicina alla carica completa.

La ricerca sottolinea l’importanza di considerare la potenza media di ricarica che un veicolo può effettivamente ricevere – e che l’infrastruttura può fornire – durante un ciclo completo di ricarica, dal 10% al 90%. Questo intervallo è raccomandato per ottimizzare la longevità e le prestazioni della batteria.

La realtà della ricarica elettrica, quindi, richiede un’analisi più sfumata e realistica. Mentre l’industria automobilistica e le infrastrutture di ricarica continuano a evolversi, è fondamentale per i consumatori comprendere le capacità reali dei veicoli elettrici e gestire le proprie aspettative di conseguenza. La promessa di una ricarica ultra-veloce potrebbe essere allettante, ma la realtà attuale delle infrastrutture disponibili e delle tecnologie di batteria impone un approccio più maturo e informato alla mobilità elettrica.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2024 17:10

Revisione Auto 2024: innovazioni tecnologiche e nuove procedure

nl pixel