Il corpo della donna di 31 anni scomparsa sabato nelle acque del Lago Bilancino, nel Mugello, è stato trovato dai vigili del fuoco. A dare l’allarme le due amiche, che non hanno più visto emergere la ragazza dopo un bagno.

FIRENZE – E’ finita alle 23 di sabato sera, al Lago Bilancino, la speranza di ritrovare ancora in vita Rachele Messina, la 31enne impiegata fiorentina, scomparsa nelle acque del bacino artificiale situato nel Mugello.

Lago Bilancino, morta una 31enne

L’allarme della sua scomparsa era stato subito dato dalle amiche che non l’avevano più vista quando sono tornate a riva. Le tre ragazze erano andate a fare una gita e un bagno, favorito dalla giornata calda. Il corpo senza vita di Rachele è stato rinvenuto alle 23 di sabato da una squadra dei vigili del fuoco intervenuta sul posto.

Il ritrovamento

Le ricerche erano iniziate intorno alle cinque del pomeriggio. Sommozzatori in acqua, cani a terra, elicotteri e droni in area. Ore e ore, proseguite anche con il buio, senza esito. Fino a quando, una squadra di terra dei pompieri non ha ritrovato il corpo senza vita della ragazza quasi a riva, in un punto non distante dal punto della scomparsa. E’ probabile che le moderate correnti del lago abbiano trattenuto e poi sospinto lentamente il cadavere della giovane donna verso la spiaggia celandolo ai soccorritori per diverse ore.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

https://www.youtube.com/watch?v=lr72lIbCLNA

ultimo aggiornamento: 12-09-2021


L’Fbi pubblica il primo documento sugli attentati dell’11 settembre: le indagini sulla pista saudita

I numeri dell’emergenza coronavirus, il punto della settimana