Lamborghini Centenario: un concentrato di potenza in edizione limitata

Ispirata alla Aventador, la Lamborghini Centenario è una one-off da 40 esemplari (coupé e roadster) che celebra i cento anni dalla nascita del fondatore dell’azienda.

La Centenario è un modello di auto prodotto dalla Lamborghini. Si tratta di un’edizione limitata che conta in tutto solo 40 esemplari, 20 con configurazione coupé e 20 roadster. Deve il suo nome al fatto di essere stata realizzata per celebrare il centenario della nascita di Ferruccio Lamborghini, fondatore della casa del Toro nel 1963. Il modello è stato presentato nel 2016 al Salone dell’Auto di Ginevra; il prezzo di vendita al momento delle consegne, partite nel 2017, era di un milione e 750 mila euro (tasse escluse).

Un nuovo ed estremamente prezioso tassello della strategia one-off Lamborghini” – si legge sul sito ufficiale del costruttore – “un perfetto esempio di design innovativo e abilità ingegneristiche della Casa del Toro. Il miglior tributo al centesimo anniversario della nascita di Ferruccio Lamborghini, un uomo in grado di creare un brand di fama mondiale, che pensava che nulla fosse impossibile, producendo veicoli straordinari e leggendari che hanno fatto la storia della auto super sportive“.

Scheda tecnica Lamborghini Centenario

Progettata da Maurizio Reggiani e basata sulla Aventador, la Centenario è lunga 4.924 mm, è larga 2.062 mm (specchietti retrovisori esclusi) ed è alta 1.143 mm (1.158 mm nella configurazione roadster) mentre il passo misura esattamente 2.7 metri. La massa a secco è di 1.520 kg (la roadster pesa 50 kg in più).

Per quanto riguarda la meccanica, la Lamborghini Centenario è realizzata a partire da uno chassis costituito da una monoscocca in fibra di carbonio, lo stesso materiale con cui è realizzato il corpo del veicolo. L’assetto aerodinamico include lo spoiler posteriore a regolazione elettronica (in grado di alzarsi di 15 cm e di inclinarsi di 15 gradi) e sottoscocca completamente rivestito.

La geometria delle sospensioni è a due bracci trasversali indipendenti, con asta magnetoreologica, ammortizzatori orizzontali e molle. Il sistema di controllo elettronico della stabilità include ABS e TCS; i freni sono dischi in materiale carboceramico con pinze monoblocco in alluminio; quelli anteriori misurano 400 mm e hanno sei pistoncini mentre quelli posteriori hanno un diametro da 380 mm e quattro pistoncini. La Centenario utilizza pneumatici (sviluppati dalla Pirelli appositamente per questo modello) da 255/30 ZR20 su cerchi forgiati da 20 pollici all’anteriore e 355/25 ZR21 su cerchi da 21 pollici.

Altra novità introdotta dalla Centenario è l’asse posteriore sterzante combinato alle quattro ruote motrici. Alle basse velocità, l’asse ruota in senso opposto mentre ad alte velocità ruota nello stesso senso, assicurando maggiore stabilità. I parametri differiscono in base alla modalità di guida (Strada, Sport e Corsa).

Motore Lamborghini Centenario: un V12 da oltre 700 CV

La Lamborghini Centenario viene sospinta da un motore da 12 cilindri con architettura V60 da 6.5 litri (6.498 cm³ di cilindrata), con un rapporto alesaggio corsa pari a 95 mm x 76,4 mm. Secondo i dati dichiarati dal costruttore, questo power train (omologato secondo la normativa Euro 6) è in grado di erogare una potenza massima di 770 CV ad un regima di 8.500 giri e una coppia massima di 690 Nm a 5.500 giri. Il propulsore è abbinato ad una trasmissione a trazione integrale con differenziale autobloccante posteriore; il cambio è un ISR (Indipendent Shifting Rods) a sette rapporti. I riscontri prestazionali dichiarati dalla Lamborghini sono i seguenti: velocità massima superiore ai 350 km/h e accelerazione da 0 a 100 km/h in 2.8 secondi.

Sul fronte consumi, la Centenario presenta valori tipici di una supercar: 16 l/100 km in ciclo combinato, 24.7 l/100 km in ciclo urbano e 10.7 l/100 km in ciclo extraurbano. Per quanto riguarda le emissioni inquinanti, la Lamborghini dichiara che la Centenario produce 370 g di CO2 per km.

Lamborghini Centenario
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/impressivecars/39611621000

Il design e gli interni Lamborghini Centenario

Come detto, il design della Centenario deve molto a quello della Lamborghini Aventador. Pur avendo la stessa impostazione stilistica, le differenze sono molteplici. Le maggiori riguardano il design ed il posizionamento delle prese d’aria, pensate per realizzare un miglior rendimento aerodinamico (che prevede anche l’aggiunta delle minigonne e dello splitter anteriore) e aumentare il carico soprattutto sull’anteriore e migliorare il raffreddamento del motore. Non è un caso che il cofano sia segnato da due vistose prese d’aria, che fanno il paio con quelle che si trovano al di sotto dei gruppi ottici. Anche il frontale risulta ridisegnato, con la divisione delle prese d’aria laterali che scompare a favore di uno sviluppo più lineare.

Di grande impatto anche il prospetto posteriore, ispirato alle stesse esigenze. Due grandi prese di areazione caratterizzano il cofano, mentre due sottili gruppi ottici a sviluppo orizzontale trovano posto al di sotto dello spoiler. Un enorme diffusore – con rifiniture in giallo a contrasto sul color carbonio – dal carattere marcatamente sportivo, accoglie i tre terminali cromati del sistema di scarico, collocati in posizione centrale. Le necessità di aerodinamicità e raffreddamento hanno portato ad un parziale restyling anche della fiancata, con la presa d’aria del passaruota inferiore che si allunga verso l’alto e allacciandosi allo sfogo presente tra il finestrino e il passaruota della Aventador.

I designer del Centro Stile Lamborghini hanno sviluppato per la Centenario una speciale tinta di carrozzeria, un colore denominato “Argento Centenario”, destinato esclusivamente per la Roadster. Per ottenere questa finitura esclusiva, è stato adoperato un nuovo procedimento in cui il metallo si dissolve mentre si diluisce, diminuendo la comparsa dei grani di metallo, dandogli un aspetto prezioso e levigato.

La ricerca stilistica non ha investito solo la carrozzeria e il profilo esterno ma anche gli interni. L’abitacolo sfoggia sedili in fibra di carbonio e finiture in Alcantara; gli interni della Lamborghini Centenario Roadster offrono un’armonia in marrone chiaro Terra di California con inserti in pelle color Bianco Polare.

La dotazione tecnologica dell’abitacolo è, ovviamente, di prim’ordine. Al quadrante digitale della strumentazione si aggiunge un display da 10 pollici, incorporato nella console centrale, mediante il quale chi si trova alla guida è in grado di gestire comodamente l’infotainment di bordo (che include la compatibilità con Apple CarPlay). Il sistema di bordo offre anche una telemetria completa che registra tempi su giro, velocità e accelerazione laterale; questi dati vengono combinati con le immagini raccolte da due telecamere al fine di creare un database condivisibile anche con altri utenti.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/69929929@N06/25343025151

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/impressivecars/39611621000

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-07-2018

Redazione Napoli

X