Lamorgese, 'Per Pasqua e Pasquetta intensificati i controlli'

Pasqua blindata, Lamorgese: “Più controlli”

Coronavirus, Lamorgese: “Per Pasqua e Pasquetta i controlli sugli spostamenti affidati alle forze di polizia sono stati rafforzati”.

Intervenuta ai microfoni de il Corriere della Sera, la ministra degli Interni Lamorgese ha parlato dei controlli da parte delle Forze dell’Ordine in vista di due giornate considerate delicate per gli spostamenti. Pasqua e Pasquetta. Per evitare esodi e spostamenti di massa è stata predisposta un’intensificazione dei controlli.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

Emergenza coronavirus, Lamorgese: “A Pasqua dobbiamo rimanere tutti a casa per il nostro bene e per i nostri cari”

“Che anche a Pasqua dobbiamo rimanere tutti a casa per il nostro bene e dei nostri cari, e per consentire all’Italia di ripartire il prima possibile. Per questo i controlli sugli spostamenti affidati alle forze di polizia sono stati rafforzati, per scongiurare i trasferimenti nelle seconde case e nelle località turistiche; chi non potrà giustificare i propri spostamenti verrà sanzionato. Però vorrei dire che “ognuno di noi è il miglior controllore di sé stesso”: un richiamo all’autodisciplina per il rispetto delle regole come atto collettivo di responsabilità“, ha dichiarato Lamorgese a il Corriere della Sera.

Capisco che, chiusi in casa e con l’arrivo della bella stagione, gli italiani abbiano un gran desiderio di tornare alla normalità. Ce la faremo, ma non si può abbassare la guardia adesso con atteggiamenti irresponsabili. Sarebbe un peccato vanificare, proprio ora che s’intravede un po’ di luce, l’immane sforzo compiuto dall’intera Nazione, a partire dal personale sanitario che ha già pagato un tributo altissimo”.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

Il rapporto tra le Regioni e il governo centrale

La numero uno del Viminale ha poi parlato del rapporto tra le Regioni e il governo centrale. Lamorgese ha ammesso che in alcune fasi della crisi la collaborazione e i rapporti tra le parti abbiano risentito dello stress.

“Ho rapporti costanti e di collaborazione con molti presidenti di Regione, e in relazione alle limitazioni sugli spostamenti il clima si è fatto più sereno. Non posso negare tuttavia che in alcuni passaggi di questa crisi i rapporti tra Stato e Regioni siano stati sottoposti a un forte stress legato da un lato all’urgenza e all’invasività delle decisioni richieste, dall’altro alle difficoltà di contrastare una crisi sanitaria mai vista prima di ora”.

Luciana Lamorgese
Luciana Lamorgese

Coronavirus, Lamorgese ammette il rischio di un’avanzata della criminalità organizzata

Lamorgese ha inoltre confermato il rischio che in questa crisi economica possa trovare spazio la criminalità organizzata. Motivo per il quale si è deciso di intensificare i controlli.

La nostra strategia di intervento fa leva su un’attività informativa e investigativa che cerca di intercettare e di anticipare ogni iniziativa di alterazione del mercato, inquinamento del tessuto economico e condizionamento nell’assegnazione degli appalti. Ho dato indicazioni di monitorare con attenzione le dinamiche societarie nelle filiere dell’agro-alimentare, delle infrastrutture sanitarie, della gestione degli approvvigionamenti, specie di materiale medico. L’arresto di ieri di un imprenditore per una presunta truffa su una grande fornitura di mascherine dimostra che l’attenzione su queste dinamiche è massima”.

ultimo aggiornamento: 10-04-2020

X