Dal 2014, anno in cui i tre scienziati giapponesi Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura hanno ricevuto il Premio Nobel per la Fisica

Per la loro invenzione dei Led (come li conosciamo noi oggi), questa tecnologia ha iniziato una vera e propria rivoluzione energetica.

Un aspetto fin troppo trascurato dei Led è sicuramente l’impatto ambientale, infatti rispetto alle tradizionali tecnologie, i Led risultano essere totalmente eco-sostenibili. Ma prima di approfondire questo aspetto, vediamo insieme cosa sono i Led.

Illuminazione led pg

Led, l’innovazione energetica

Acronimo di Light Emitting Diode (diodo che emette luce), la tecnologia Led affonda le sue radici nei primi anni ’60, quando venivano utilizzati per illuminare cartelli stradali o privati. Tuttavia all’epoca si utilizzava una tecnologia Led differente da quella scoperta dai tre scienziati giapponesi, il risultato? Costi alti e resa bassa.

L’invenzione dei tre scienziati ha cambiato radicalmente il modo di utilizzare i Led (in particolare i Led bianchi), abbattendo notevolmente i costi e aumentando esponenzialmente la loro durata.

L’idea di fondo dei Led è totalmente diversa dalle tradizionali lampadine, infatti la luce delle lampadine Led presenti in commercio ora è generata tramite l’utilizzo di semiconduttori anziché dei filamenti o dei gas (come il neon).

Il ruolo dei Led nella green-economy

Finalmente negli ultimi anni si sta ponendo l’accento sull’impatto ambientale, ragion per cui ogni singolo prodotto deve rispondere a specifiche caratteristiche tecniche e dev’essere almeno parzialmente riciclabile. L’idea è quella di produrre e utilizzare solo oggetti che possono essere ri-assorbiti dall’ambiente; questo è il senso dell’impatto zero che tanto sentiamo nominare.

In questo scenario i Led assumono un ruolo fondamentale, visto che rispetto alle normali lampadine consumano almeno il 20% in meno.

Tale risparmio energetico si traduce anche in un ritorno economico, infatti è stato stimato che l’utilizzo dei Led ti permetterà di ridurre il costo della bolletta elettrica di almeno il 10%.

Ragion per cui, se investirai nei Led, magari iniziando a cambiare tutte le lampadine in casa, riuscirai a ripagare l’investimento nei primi 2 anni e a guadagnare nei successivi 13. Questo perché la durata dei Led è di circa 15 anni, ragion per cui i Led ti offrono una profittabilità di oltre il 70% rispetto all’investimento iniziale.

I Led nel mondo

Ad oggi i Led sono ancora in fase embrionale, questo per tre principali motivi:

  • I Led quasi non vengono prodotti in Europa, il 90% della produzione avviene in Cina.
  • Non tutti i Paesi hanno creato norme che regolamentano o impongono l’utilizzo dei Led.
  • Non tutte le aziende che producono lampadine stanno cercando di cambiare la loro produzione a favore dei Led.

Tuttavia, in ottica futura possiamo sicuramente dire che l’utilizzo dei Led diventerà quasi obbligatorio. Basti pensare che in Italia dal 2013 lo Stato stanzia anno per anno, una serie di incentivi per aiutarti nell’acquisto dei Led, rendendo ancora più vantaggiosa tale scelta.

Allontanandoci dal Bel Paese, in America i Led sono alla base dell’illuminazione privata e delle aziende green. Storicamente gli Stati Uniti non hanno quasi mai visto l’ambiente come una priorità, tuttavia spinti dalle enorme potenzialità che abbiamo evidenziato, hanno stanziato fondi per la creazione di 1 milione di posti di lavoro nell’ambito dell’efficienza energetica (e in particolare per i Led).

I Led sono il futuro dell’illuminazione?

I Led non rappresentano solo una prospettiva futura, ma sono leader già nel presente. Maggiore durata, basso impatto ambientale, efficienza luminosa, compatibilità con tutti gli attacchi di alimentazione presenti e la possibilità di avere una gamma di colori maggiore, sono solo alcuni dei numerosissimi vantaggi che spingono l’ago della bilancia verso l’utilizzo dei Led.

Utilizzare i Led non significa solo risparmiare, ma significa anche essere parte dell’innovazione e dare il proprio contributo nella lotta contro l’inquinamento.


Vendere casa: come ottenere una valutazione online gratuita per il proprio immobile

Come trovare un parcheggio economico a Milano