Landini, “È sbagliato utilizzare i licenziamenti ora: ci sono altri strumenti che sarebbe interesse di tutti gestire”.

Intervenuto ai microfoni di Radio Anch’Io, Maurizio Landini, Segretario Nazionale della Cgil, ha commentato le ultime notizie sul blocco dei licenziamenti. Nella cabina di regia convocata il 28 giugno, il governo ha deciso di sbloccare i licenziamenti e di tenere il blocco solo per il settore del tessile e dei settori collegati, quindi quello della moda e quello delle calzature, per fare due esempi.

Blocco dei licenziamenti, Landini: “La decisione del governo non risponde pienamente alla nostra richiesta”

Landini ha espresso la propria delusione per la decisione assunta dal governo. La Cgil infatti aveva chiesto che si procedesse con una proroga non selettiva del blocco dei licenziamenti. Questo per evitare un’ondata di licenziamenti. Ondata che, secondo il governo, non dovrebbe esserci o comunque dovrebbe essere particolarmente contenuta.

Dobbiamo capire se con l’incontro di oggi saremo davanti all’informazione di una decisione già presa o se si permetterà di esercitare un confronto“, ha commentato Landini parlando dell’incontro con il Presidente del Consiglio Mario Draghi. “Dobbiamo capire il senso della convocazione di oggi, dobbiamo capire cosa significa questo provvedimento, cosa si intenda e quali strumenti vadano utilizzati“, ha aggiunto il Segretario della Cgil, che ha poi chiarito che la decisione del governo “non risponde pienamente alla nostra richiesta, cioè che ci fosse il blocco dei licenziamenti per tutti fino a ottobre“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Maurizio Landini
Maurizio Landini

L’appello alle aziende

Parlando dei dubbi sulla decisione assunta dal governo, Landini riapre anche la discussione sulla riforma degli ammortizzatori sociali, che si pensava potesse vedere la luce in tempi brevi e che invece è ferma da settimane.

E’ sbagliato utilizzare i licenziamenti ora: ci sono altri strumenti che sarebbe interesse di tutti gestire. Dobbiamo capire anche i tempi della riforma degli ammortizzatori sociali. Non era questa la nostra richiesta: abbiamo chiesto la proroga per tutti: allo stesso tempo l’utilizzo della Cig ordinaria a zero sarebbe importante. Tutte le aziende dovrebbero prendere l’impegno che questo è lo strumento prioritario“.

TAG:
governo Draghi

ultimo aggiornamento: 29-06-2021


Borse 28 giugno, effetto variante Delta sui mercati: listini in calo

Ita decolla ad ottobre. Risolto il problema dei biglietti Alitalia