Lazio-Crotone, Inzaghi in conferenza stampa: “Le sviste arbitrali ci hanno danneggiato”

Le parole in conferenza stampa di Simone Inzaghi alla vigilia di Lazio-Crotone.

La Lazio di Inzaghi prova ad invertire il trend non positivo dell’ultimo periodo cercando i tre punti contro il Crotone di Zenga. Alla vigilia dell’ultimo lunch match del 2017 per i biancocelesti, ha parlato in conferenza stampa il tecnico Simone Inzaghi. Queste le sue parole, riportate dalla Gazzetta dello Sport: “La classifica senza le sviste arbitrali delle ultime settimane sarebbe migliore per noi. Ora dobbiamo riuscire a rilanciarci. Questa è una settimana importante, ma dobbiamo affrontare una partita per volta. Il Crotone col Chievo ha giocato bene. Zenga mi è sempre piaciuto perché ha molta esperienza, ha girato il mondo e ha molte idee. E poi propone un bel calcio. Ma noi vogliamo vincere“.

Lazio-Crotone, la conferenza stampa di Inzaghi

I molti impegni di questo periodo costringeranno Inzaghi a un po’ di turn over: “Lucas Leiva ha preso una brutta botta a Bergamo. Da ieri lavora con la squadra, ha recuperato, ma valuterò dopo l’ultimo allenamento. Qualcosa bisogna cambiare per forza perché abbiamo tre partite difficili e importanti in sette giorni. Siamo il secondo miglior attacco ma la peggior difesa delle prime cinque? Per quanto riguarda i gol segnati siamo secondi solo alla Juventus, è significativo. Dietro subiamo un po’ troppo perché attacchiamo con tanti giocatori. Ora però dobbiamo prendere delle contromisure. Spero che già da domani si vedano dei miglioramenti in tal senso. Calendario alla inglese? Sarà un Natale diverso, passato in campo, ma ci adeguiamo. Con i tanti impegni stiamo poco con le nostre famiglie. Spero di vedere molte persone allo stadio. So che ci sarà tanta gente, è una risposta che aspettavo da tanto tempo. Per me, da allenatore, le soddisfazioni più grandi sono legate alle partite con Sampdoria e Palermo, quando abbiamo riempito l’Olimpico. Quello mi inorgoglisce ancor più della Supercoppa o dei derby vinti“.

Inzaghi: “Milinkovic è il nostro Pogba

Il tecnico biancoceleste ha quindi continuato parlando di un possibile cambio di modulo con il ritorno di Felipe Anderson: “In base alla partita che andiamo a fare, possiamo cambiare modulo. Però lo facciamo già: a volte spostiamo Milinkovic sul play avversario, a volte gioca più indietro. Ora che è tornato Felipe ho più alternative, non ho mai avuto questo problema, ma non vedevo l’ora di poterlo schierare. Milinkovic al centro del mercato? Lui è giovane e sta facendo bene, è normale che attiri molti top club. Abbina qualità e quantità, cosa che non è frequente. Parlo spesso con Sergej e lui qui sta benissimo, è contento di essere alla Lazio. Sa che è grazie a questa società se si sta mettendo in mostra. Ha appena rinnovato con noi, non sono preoccupato. Spero diventi più forte di Pogba, che per me è uno dei migliori in assoluto“.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 22-12-2017

Mauro Abbate

X