1999, Lazio-Milan 0-0: i rossoneri resistono e poi vincono lo Scudetto

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Nel campionato 1998/99 Lazio-Milan significa lotta per il titolo nazionale. Gli uomini di Eriksson sono in fuga ma non chiudono i conti e la squadra di Zaccheroni compie un’impresa, rimontando 7 punti.

Come spesso accaduto nell’anno post-Mondiale, la Serie A vede l’affermazione di una sorpresa o, quanto meno, di una squadra non molLa to quotata per la vittoria dello Scudetto. Inoltre, più di una volta, in questi campionati si sono interrotti domini importanti o chi ha vinto lo ha fatto dopo molta attesa. Fu il caso della Roma nell’83 o del Napoli nell’87, lo stesso dicasi per la Sampdoria (1991), poi la Juventus di Lippi che nel 1995 interrompe la striscia del Milan di Capello.

Gli antefatti

Il campionato 1998/99 vede ai nastri di partenza la Juventus favorita, vincitrice degli ultimi due campionato. L’Inter si affida al solito Ronaldo mentre la Lazio ha messo su una squadra molto forte. Il Milan viene affidato a Zaccheroni, il quale dall’Udinese dei miracoli si porta dietro Bierhoff e Helveg.

Avvio Viola, risalita biancoceleste

In testa al campionato ci va ben presto la Fiorentina di Trapattoni, trascinata in campo da Batistuta. la sfortuna colpisce a febbraio l’attaccante argentino che si infortuna e starà lontano dai campi per molte settimane. Ne approfitta la Lazio che scavalca i toscani e va in testa.

Muro rossonero

Sabato 3 aprile, alla vigilia di Pasqua, all’Olimpico c’è Lazio-Milan. Gli uomini di Eriksson vantano ben 7 punti di vantaggio su quelli di Zaccheroni. L’avvio di gara è molto difficile per i rossoneri: Vieri è scatenato e andrebbe anche in gol ma dopo aver controllato il pallone con un braccio. Col passare dei minuti i rossoneri resistono alla pressione dei biancocelesti e nella ripresa si rendono pericolosi con Boban e Weah. Lazio-Milan termina 0-0, risultato che va molto bene ai biancocelesti. Tuttavia, gli uomini di Eriksson perdono due gare consecutive e il Milan si riporta a -1. La volata finale è entusiasmante e a Perugia il Diavolo arriva per primo al traguardo dello Scudetto.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 06-09-2017

Fabio Acri

Per favore attiva Java Script[ ? ]