Lazio, risvolto clamoroso nell’acquisto di De Vrij: hacker francese indagato

Il Messaggero evidenzia la truffa subita dalla Lazio nel 2016: l’ultima tranche da 2 milioni destinata al Feyenoord era stata intercettata da un hacker

Risvolti clamorosi nell’affare che ha portato l’olandese Stefan De Vrji alla Lazio, nell’ormai lontano 2014. L’affare era stato concluso per una cifra di 8 milioni di euro, da pagare in quattro tranche. Il problema era sorto proprio in merito all’ultimo pagamento da 2 milioni di euro. Cifra che il club presieduto da Claudio Lotito aveva versato regolarmente, ma che non era mai giunta a destinazione. Il Feyenoord ha evidenziato la cosa per avere riscontri e, così facendo, è stata scoperta la truffa. Ecco cos’è successo.

Lazio-De Vrij: un hacker si era inserito nelle comunicazioni tra club

Il Messaggero, quotidiano della capitale da sempre vicino ai fatti riguardanti le due squadre romane, spiega nei particolari cos’è successo. Un hacker francese è riuscito a inserirsi nelle comunicazioni tra Lazio e Feyenoord, spacciandosi per un dirigente del club olandese. Dopo aver aperto un conto nella medesima banca in cui erano state fatte le altre operazioni, ecco scattare il furto di 2 milioni.

I due club si sono rivolti al Tribunale di Nyon, in modo tale da capire come procedere. Bisogna infatti stabilire quale sia la società in difetto e come risolvere il contenzioso.

Lazio
Lazio

Truffa Lazio-De Vrji, parla l’avvocato Gentile

La Lazio ha pagato, sono gli altri a non aver ricevuto. Siccome il cambio del conto corrente è avvenuto all’interno del club noi riteniamo che ci sia stata una complicità interna o non interna. Comunque non è una responsabilità della squadra”. Queste le parole dell’avvocato Gentile che sta rappresentando il club di Claudio Lotito nella controversia legale.

Nel frattempo, l’hacker transalpino è stato accusato di frode internazionale, truffa e sostituzione di persona. Comunque vada a finire il contenzioso tra i due club, per l’hacker in questione potrebbero presto aprirsi le porte del carcere.

ultimo aggiornamento: 05-04-2019

X