Le Obbligazioni in rubli stanno continuando ad attirare le attenzione degli investitori.

Nel corso dell’ultimo anno il rublo si è rafforzato e in concomitanza con gli accorti fra paesi Pec e non: scegliere questo tipo di obbligazioni risulta interessante.

La Banca Centrale di Russia e il Governo hanno rinnovato le stime di crescita del PIl, in questo momento investire in assets in rubli può risultare una scelta conveniente sotto diversi punti di vista. Bisogna considerare che gli USA dal 2016, stanno cercando di isolare la Russia e il sistema economico locale e di conseguenza le problematiche non sono da escludere.

Bond Obbligazioni in rubli interessanti

Secondo le notizie proposte dalla World Bank vengono proposte delle Obbligazioni in rubli con tasso a 8,50% fisso 2018. L’obbligazione Senior è stata lanciata per un totale di tre miliardi di rubli, con coupon pagabile ogni 3 marzo di ogni anno e con rimborso totale nel 2018.

Che ne pensate di valutare la possibilità di identificare sole due cedole annuali con un guadagno pari al 18% di rendimento? Stiamo parlando di un obbligazione bancaria rilasciata a 99,12 3 che frutterà 100. Il taglio minimo di negoziazione è pari a 50.000 Rub, pari a 605 euro.

Quotazioni nella borsa di Lussemburgo

Le Obbligazioni in rubli sono quotate dalla borsa di Lussemburgo ma disponibili anche tramite Otc. Da segnalare che l’emittente non racchiude in alcun modo, il rischio di solvibilità e propone una reputazione molto elevata. L’unico problema potrebbe essere il cambio tra euro e rubli, visto che si tratta di un mercato moto volatile che si adatta ai prezzi del petrolio su tutti i mercati del mondo.

Questo tipo di obbligazioni offrono imposte agevolate pari al 12,50% in quanto classificate come bond rilasciati da enti sovranazionali. Provare a investire vale sempre la pena quando si tratta di un prodotto sicuro che vale la pena di tenere in considerazione in questo periodo.

certificato_unicasim


Obbligazioni in collocamento: Di cosa si tratta?

Cosa sono i titoli di stato, tutto quello che dobbiamo sapere