Le pagelle di Milan-Rijeka: i rossoneri ancora non convincono!

Finisce 3-2 per il Milan, decide la zampata nel finale del solito Cutrone…

chiudi

Caricamento Player...

Milan spaesato quello protagonista ieri sul prato del Meazza. Comincia bene la squadra di Montella trovando il doppio vantaggio prima con Silva, grazie a una bella conclusione dopo un’azione personale e poi a inizio ripresa con Musacchio bravo a ribadire in porta da posizione ravvicinata. La partita sembra in ghiaccio ma all’improvviso i rossoneri perdono il pallino del gioco concedendo occasioni al Rijeka che trova a cinque dalla fine il 2-1 della speranza. Al 90esimo lo stadio trema, calcio di rigore per i croati su fallo ingenuo di Romagnoli. I ragazzi di Kek trovano così il pareggio e le facce in tribune sono incredule. Al 94esimo arriva il guizzo del giovanissimo Cutrone, bravo con il sinistro a beffare Sluga dopo il filtrante di Borini da applausi. Finisce 3-2 con i fischi del pubblico, che nonostante la vittoria non accantona i dubbi già emersi da qualche giorno su modulo e allenatore.

Le pagelle:

Donnarumma 5,5: Poco reattivo quando conta in occasione del rigore, cerca di orchestrare la difesa senza grandi risultati.

Musacchio 5,5: Trova il primo gol in rossonero ma spesso non è perfetto e compie qualche sbavatura in chiusura.

Bonucci 4,5: Non sembra concentrato in campo, in ritardo sull’uomo concede troppo anche in occasione del contropiede del primo gol avversario.

Romagnoli 4: L’errore sul rigore è da principiante, deve crescere e maturare ancora molto il giovane centrale.

Abate 5,5: Mai presente in fase offensiva, chiude tempestivamente in occasione di qualche azione pericolosa degli avversari.

Kessie 5,5: In calo fisico il centrocampista rossonero, ha bisogno di riposo per ritrovare le forze (dal 71’ Mauri 5,5: Entra ma non illumina in nessuna occasione la trama rossonera)

Locatelli 5,5: Aggressivo e intelligente a inizio partita, poi cala e sparisce dal terreno di gioco perdendo diversi contrasti e palloni in mezzo al campo.

Calhanoglu 5,5: Sprazzi di talento si intravedono in lui ma a questi livelli non bastano solo quelli, serve continuità (dal 46’ Bonaventura 6: Impatto di livello il suo, ma poi come i suoi compagni si perde con il passare dei minuti).

Borini 6,5: Prezioso nell’assist vittoria nel finale di partita, tanto sacrifico e corsa al servizio dei compagni.

Silva 6: Riesce a trovare il vantaggio per i suoi con un gol da attaccante vero, cattiveria e visione di gioco ancora vanno migliorate (dall’82’ Suso: sv).

Cutrone 7,5: Ancora lui il protagonista assoluto, segna un gol importantissimo che regala 3 punti in classifica e allontana per il momento l’esonero di Montella e le polemiche dei tifosi.

Montella 5: Il suo Milan non convince e nonostante un mercato faraonico si ritrova senza il sorriso di inizio stagione, c’è bisogno di una svolta e anche in fretta.