La prodezza di Suso contro il Cagliari fa tornare alla mente le punizioni firmate dai grandi campioni del Milan nel passato più o meno recente.

Le punizioni si possono calciare di tecnica pura o di potenza, sul primo palo o sul lato del portiere, a giro o con effetto variabile. La rete di Suso in Milan-Cagliari ha strabiliato tutti: un perfetto mancino dai 23-24 metri sopra la barriera che non ha lasciato scampo a Cragno. Il calcio piazzato dello spagnolo fa così tornare alla mente le punizioni più belle del passato rossonero più o meno recente.

La gemma di Van Basten

Il 15 marzo 1992, il lanciatissimo Milan di Capello che viaggia verso il primo di tre scudetti consecutivi, ospita il Bari a San Siro. Nella ripresa, con i rossoneri in vantaggio, c’è una punizione da fuori area. Sul pallone va Van Basten, il quale non ha mai segnato sulle punizioni. Ebbene, il fuoriclasse olandese fa partire un destro a giro di rara classe e di rara efficacia che non lascia scampo al portiere ospite.

Il sinistro di Leonardo

Il 2 maggio 1999 il Milan ospita la pericolante Sampdoria in una gara da vincere assolutamente per continuare la rimonta-scudetto sulla Lazio. La partita è thrilling: al 79′, sull’1-1, c’è una punizione per i rossoneri dal limite dell’area. Il sinistro di Leonardo fa venire giù San Siro! Un autentico colpo da biliardo molto simile a quello di Suso…

Lezione di Seedorf

Il 17 settembre 2006, alla seconda di campionato, il Milan è impegnato sul campo del Parma. A sbloccare il match, al 25′, è Seedorf: il Professore calcia alla grande dalla media distanza con una parabola imprendibile.

Pirlo mondiale

Il 23 dicembre 2007 è in programma il derby all’antivigilia di Natale. Il Milan si è appena laureato campione del mondo. Al 18′ c’è una punizione dai 19 metri per i rossoneri: superare la barriera a giro è quasi impossibile, ma non per Pirlo che lascia di sale Julio Cesar con un colpo pazzesco!

Ibra Supremacy…

Il 29 gennaio 2012 il Milan ospita il Cagliari nel posticipo. Il risultato è ancora sullo 0 a 0 quando Ibrahimovic si incarica di battere una punizione dai circa 25 metri: la traiettoria dello svedese è perfetta e va a insaccarsi sotto l’incrocio.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Ibrahimovic leonardo milan Pirlo punizioni Tutto Milan van basten

ultimo aggiornamento: 29-08-2017


M’Baye Niang, previsto un incontro Raiola-Torino: il punto

Keita, il Milan offre i cartellini di Paletta e Niang