Quali sono le regole da osservare al mare e sotto l’ombrellone? L’Unione nazionale consumatori specifica le regole da seguire in spiaggia.

L’Unione nazionale consumatori ha redatto una serie di dieci precetti che comprendono le norme di buon comportamento da osservare in spiaggia, sia in acqua che sul bagnasciuga. Nonostante non sempre sia così, l’acceso al mare dovrebbe essere libero e gratuito per tutti, in quanto le spiagge fanno parte del suolo comune.  

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Stabilimenti balneari

Gli stabilimenti balneari dovrebbero quindi consentire l’entrata e il passaggio verso la battigia. Nessuno stabilimento può richiedere un pagamento per l’accesso in spiaggia. Lo stabilisce l’articolo 11 della legge n. 217 del 2011, che sancisce che “il diritto libero e gratuito di accesso e di fruizione della battigia, anche ai fini di balneazione”. Invece, la legge n. 296 del 2006 decreta “l’obbligo per i titolari delle concessioni di consentire il libero e gratuito accesso e transito”. 

Invece per quanto riguarda l’utilizzo di ombrelloni e sdraie sulla spiaggia? È assai comune che i bagnanti portino in spiaggia attrezzature per passare alcune ore di relax in comodità al mare. Ciò è consentito, ma solo per un tempo limitato. Spesso capita che molti lascino l’ombrellone piantato sul bagnasciuga fino al giorno dopo, per garantirsi il posto al mare nei mesi affollati. 

Nonostante sia una pratica piuttosto comune, si tratta di un’occupazione illegale del demanio pubblico. Secondo quanto stabilito dalla legge, sul lido è vietato asciare oggetti come materassini, lettini o ombrelloni per un tempo prolungato. La pena è il sequestro da parte della polizia, e in alcuni casi il pagamento di una sanzione. 

Sardegna

Partite in spiaggia con gli amici

Partite in spiaggia con gli amici: su questo argomento la questione è più complessa. È sempre bene informarsi su eventuali divieti predisposti dalla Capitaneria di Porto o dal Comune. Difatti, non esiste una normativa universale, ma potrebbero essere i due enti sopracitati a stabilire limitazioni e divieti che differiscono tra le singole località marittime. In generale, possono essere montate installazioni sportive che poi andranno smantellate finita la partita. 

Animali

Vietata invece in maniera tassativa la presenza di animali in spiaggia. A meno che non sia predisposto diversamente dal comune, in spiaggia è sempre vietato portare animali. Sono ammessi solo i cani da salvataggio o i cani guida per non vedenti. 

Cibo e sigarette

Per quanto riguarda il cibo, è possibile consumare cibarie e bevande in spiaggia, a patto che si rispetti l’ambiente. Vietato quindi lasciare cartacce o spazzatura in generale. Infine, a meno che non vi siano ordinanze particolari indette dal comune, è possibile fumare in spiaggia, sempre a patto di non inquinare l’ambiente. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-08-2022


Taiwan: la Cina ha superato la linea di confine

Quanto è alto il rischio di un conflitto nel Pacifico?