Le regole basilari per indossare una camicia perfetta

La camicia è uno dei capi da uomo che non tramonta mai, e da decenni è ormai un punto di riferimento dell’abbigliamento sia per la giornata lavorativa, che per gli altri momenti della giornata.

Portata sopra a un paio di jeans, oppure con un abito sartoriale, la camicia rappresenta uno dei cardini di eleganza maschile per chi vuole avere sempre uno stile appropriato in ogni momento della propria giornata.

Nonostante sia un capo semplice da abbinare e portare, esistono delle regole basilari da osservare per far si che la camicia risulti perfettamente abbinata.

Di seguito sono riportate quelle che sono le principali indicazioni da seguire nella scelta di una camicia uomo, che permetteranno di essere sempre perfetti nell’indossare questo genere di capo maschile.

La prima indicazione utile riguarda la lunghezza: la camicia che è indossata sotto a un abito deve essere rigorosamente più lunga nella parte posteriore, al fine di non far uscire la stessa dai pantaloni.

Il rapporto giacca – camicia

Il rapporto tra giacca e camicia deve poi essere perfetto: mai far uscire le punte di quest’ultima dai revers della giacca, in questo modo il risultato finale sarà assicurato.

Per quanto riguarda il colletto, sotto un abito elegante è sconsigliato l’utilizzo di un collo alla francese: proprio per questo le ultime tendenze di moda tornano a preferire l’utilizzo del collar club.

La camicia botton down non va mai indossata con la cravatta, ma portata senza nessun genere di accessorio. Inoltre, la camicia può essere portata anche sbottonata, ma esclusivamente quando è indossata con un blazer.

abito uomo

Per quello che riguarda lo smoking, o abiti eleganti in generale, si deve scegliere una camicia che abbia il colletto con le punte risvoltate, mentre sempre per quello che riguarda le varie forme di colletto disponibili, quello coreano è ammesso solo in barca, abbinato magari a dei bermuda, mentre il collar club va indossato rigorosamente abbottonato e con una cravatta in reps di seta leggerissima.

Le diverse tipologie di camicie

Il collo di una camicia sartoriale deve essere fatto con dieci punti di cucitura per ogni centimetro, proprio come le camicie uomo sartoriali che Boggi Milano mette a disposizione dei propri clienti. Soluzioni caratterizzate da una massima qualità e da uno stile unico, per l’uomo cosmopolita che vuole essere elegante in ogni momento della giornata.

Per quanto riguarda le righe trasversali o oblique, queste ultime non vanno mai portate con un abito, soprattutto se stiamo parlando di camicie che hanno un colletto a contrasto.

Le camicie con fantasie di ogni genere anch’esse non vanno mai portate sotto l’abito, ma solo indossando dei pantaloni di cotone, per occasioni come le vacanze o per una serata.

Mentre per garantire una vestibilità perfetta, la camicia deve avere il carrè delle spalle tagliato in due parti, mentre per quanto riguarda i modelli con la bottoniera coperta o finta, è consigliabile solo quando viene indossato il papillon.

ultimo aggiornamento: 11-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X