Tensioni al governo, la base della Lega spinge per “scaricare” il Movimento Cinque Stelle. Ma Salvini opta per la prudenza: si va avanti fino a quando sarà possibile.

Il governo non è stabile. O almeno non è compatto. Le tensioni tra Lega e Movimento Cinque Stelle sono evidenti e anche il premier Giuseppe Conte non ha potuto negare che le Europee stiano influendo sui rapporti, almeno propagandistici, tra i due vicepremier.

Scintille tra Salvini e Di Maio

Ma se Salvini e Di Maio fanno il loro gioco, come si suol dire, le basi delle rispettive fazioni spingono, scalpitano e mordono il freno di fronte a un’alleanza che spesso rappresenta un ostacolo.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Lauigi Di Maio e Matteo Salvini
Roma 01/06/2018 – giuramento Governo Italiano / foto Insidefoto/Image nella foto: Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Dalla base della Lega pressioni su Salvini

La spinta maggiore, come prevedibile, viene dalla Lega. Trascinato da Matteo Salvini il partito, stando ai sondaggi, è volato al primo posto in Italia assicurandosi anche un discreto vantaggio sui pentastellati ribaltando così gli equilibri in essere al momento dell’inizio dell’esperienza di governo giallo-verde.

Salvini assicura di non essere intenzionato a far cadere il governo, ma questo non significa che non abbia almeno l’aspettativa di avere una voce particolarmente autorevole all’interno dell’esecutivo.

Nel mirino il premier Conte, chiamato alla neutralità ma in quota Movimento Cinque Stelle. Il suo stop (momentaneo) ai lavori per il Tav ha in qualche modo compromesso i rapporti tra il vicepremier leghista e il capo del governo.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Ma Salvini opta per la prudenza: c’è il rischio di un governo tecnico

Ma Salvini, con un’abile mossa da politico e stratega, sembra intenzionato a mantenere la linea prudente portando avanti l’alleanza almeno fino a quando sarà possibile. Il motivo? In caso di caduta del governo non è scontato che Mattarella possa dare il via libera alle nuove elezioni.

Il capo dello Stato ha dimostrato in diverse occasioni di non essere proprio in linea con le posizioni della Lega e, sfruttando il capitolo economia, potrebbe optare per la formazione di un governo tecnico che manderebbe in fumo il lavoro svolto fino a questo momento dal leader del Carroccio.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Salvini assicura: Non sarò io a far cadere il governo

Elezioni Europee, sondaggio Ipsos: Lega oltre il 36%, il M5S stacca il Pd. Il centrodestra sfonda il 50%