Lega, Salvini: “Mi hanno dato del razzista, ma sui migranti avevo ragione”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il leader del Carroccio: “Mi sono sentito al telefono con Berlusconi, gli ho detto quello che penso dell’accordo in Sicilia“.

Matteo Salvini non si ferma nemmeno in estate. Intervistato da Rainews24, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Alfano è stato ministro dell’Interno, poi ministro degli Esteri, basta. Nessuno mi convince che si devono raccattare poltronari di professione. Con Berlusconi ci siamo sentiti al telefono e gli ho detto quel che penso dell’accordo in Sicilia e di altri punti per noi fondamentali a cominciare dall’abolizione della legge Fornero e dell’abolizione dei prefetti per dare potere ai sindaci. Su questo mi aspetto la risposta di Berlusconi, se è sì è sì, se è no è no, i ‘ni’ non si accettano“.

Salvini: “Quest’anno più sbarchi dell’anno scorso

Il numero uno della Lega ha quindi parlato del tema immigrazione: “Minniti dice che sui migranti siamo fuori dal tunnel e i numeri scendono? Quest’anno gli sbarchi sono più di quelli dell’anno scorso. Ci sono 178mila finti profughi negli hotel italiani e dopo anni di insulti alla Lega si sono accorti che bisogna bloccare le Ong. Se fossimo noi al posto del governo Gentiloni questi numeri non sarebbero così impressionanti. Hnano raccolto negli ultimi tre anni mezzo milioni di migranti negli sbarchi nel Mediterraneo. Il problema è espellere i clandestini. La missione in Libia deve essere fatta, ma non solo in Libia. La seconda nazione per gli sbarchi è il Bangladesh. È un business. Da parte mia c’è soddisfazione, perché per tre anni ho detto le cose che dicono loro e mi hanno detto che ero razzista e populista. Ora le dicono loro e nessuno dice niente. Solo che in questi anni hanno raccolto migliaia di morti e mezzo milione di sbarchi“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 16-08-2017

Mauro Abbate

Per favore attiva Java Script[ ? ]