Legge elettorale, addio modello tedesco: la Camera boccia la riforma

L’intesa a quattro Pd-Fi-M5s-Lega salta nel momento decisivo. Rosato: “I Cinque Stelle hanno voluto far fallire la legge elettorale“.

La legge elettorale non passa l’esame della Camera e torna in commissione. Questo è quanto deciso nel pomeriggio dalla Camera attraverso il voto richiesto dal Pd. In sostanza, il cosiddetto Fianum appare naufragato del tutto, come ammesso dallo stesso Emanuele Fiano dopo la mattinata in cui i franchi tiratori hanno difatto affossato il patto a quattro tra Pd, Fi, M5s e Lega. Il fallimento dell’intesa ha portato quindi a un reciproco scambio di accuse, e se il pentastellato Fico assicura che il Movimento ha votato in maniera compatta, il capogruppo Dem Ettore Rosato ha espresso il proprio pensiero in questi termini, come riportato dall’Ansa: “Abbiamo chiarissima l’operazione del M5s, che ha voluto far fallire la legge elettorale. Ne prendiamo atto, bastava che lo dicessero subito che non sono capaci di mantenere la parola data. Sul blog avevano detto che la legge andava bene e invece l’hanno fatta cadere su una cosa che non c’entra niente. Ora il Pd farà una valutazione politica e istituzionale, dopo di che assumeremo le nostre decisioni. Mi chiedo come una maggioranza di governo ora possa stare insieme con Mdp che vota il 40% delle volte contro il governo e Ap con cui il rapporto non è idilliaco“.

Legge elettorale bocciata, Di Maio: “Basta, ora si vada a votare!

Il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, ha invece tuonato: “Ora si vada a votare e basta. Questa legislatura finisce oggi. Era cominciata con cento franchi tiratori che avevano affossato Prodi nella corsa al Quirinale e finisce oggi sempre con cento franchi tiratori Pd che affossano la legge elettorale“. Sulla stessa linea di pensiero anche un altro pentastellato, Danilo Toninelli: “Hanno fatto cadere tutto per 11 seggi su 630. È il dato scandaloso, hanno ucciso la legge. Il testo non torna in commissione, è finito. Un nuovo accordo con il Pd? Se veniamo in Aula nella consapevolezza che si possono votare norme giuste sì“.

ultimo aggiornamento: 08-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X