Legge Elettorale, depositato il Rosatellum bis: favorevoli Ap, Lega e Forza Italia oltre al PD

Il deputato del PD Emanuele Fiano ha depositato il testo del Rosatellum bis. M5S non d’accordo.

chiudi

Caricamento Player...

ROMA – Si avvicina la nuova Legge Elettorale. Il deputato del Partito Democratico Emanuele Fiano ha ufficialmente depositato in commissioni Affari costituzionali della Camera il testo del Rosatellum bis, ribattezzato anche come “Rosatellum 2.0”. Oltre al PD, c’è l’appoggio anche di Ap, Forza Italia e Lega mentre M5S non voterà la fiducia.

I dettagli del Rosatellum, che è stato depositato anche al Senato. La nuova scheda elettorale sarà unica e non è ammesso il voto disgiunto.

Il nuovo Rosatellum depositato anche al Senato, in sostanza è un sistema su base proporzionale con correttivo maggioritario: prevede infatti 231 collegi uninominali, che spingono a formare coalizioni, e uno sbarramento al 3% per le singole liste e al 10% per le coalizioni. La distribuzione dei seggi è per il 36% maggioritaria e per il 64% proporzionale. Nei collegi plurinominali, dove vale il proporzionale, sono previsti dei listini molto corti, dai 2 a 4 candidati massimo. Non è ammesso il voto disgiunto. Viene fissata inoltre una quota nella proporzione di 60-40%. La nuova scheda elettorale sarà unica e conterrà i nomi dei singoli candidati associati ai partiti che li sostengono, con accanto i nomi del listino della circoscrizione relativa.