Legittima difesa, primo scontro M5s-Lega

Il governo gialloverde si disunisce, almeno momentaneamente, sul tema della legittima difesa.

La legittima difesa separa Movimento 5 stelle e Lega. Sulla questione non pare esserci accordo tra le due anime del governo e, se Salvini e i suoi starebbero cercando di accelerare, il movimento pentastellato frena bruscamente.

Così il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, durante il question time alla Camera, come riferito da Repubblica: “In nessun modo la realizzazione dell’obiettivo riformatore, per come concepito dalla maggioranza, potrà portare alla liberalizzazione delle armi in Italia, la detenzione e il porto delle quali risultano disciplinate da disposizioni normative rigorose sulle quali il Governo non avverte alcuna esigenza di intervenire, trattandosi di leggi che rappresentano, peraltro, strumenti irrinunciabili nella lotta alla criminalità“.

Legittima difesa, primo scontro tra Lega e M5s?

Bonafede quindi ha sottolineato: “Il tema della legittima difesa riguarda la giustizia e non la sicurezza e l’ordine pubblico“. Messaggio chiaramente riferito al ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Inoltre, il ministro della Giustizia aggiunge: “Occorre intervenire affinché siano eliminate quelle zone d’ombra che attualmente rendono quantomeno accidentato il percorso attraverso cui un cittadino, che si sia legittimamente difeso da un’aggressione ingiusta possa provare la propria innocenza“.

M5s contro la Lega per il tema della legittima difesa

Parole dello stesso tenore anche dal senatore pentastellato della commissione giustizia, Francesco Urraro: “In considerazione della delicatezza della materia trattata, della complessità e dell’impatto a livello sociale è necessaria un’analisi approfondita delle norme esistenti e dei testi presentati. Ciò è doveroso per il M5s, così da rendere la legge realmente efficace, ma nella piena sicurezza dei cittadini. Il nostro sarà un lavoro scrupoloso, di sintesi e ragionato nel solco delle garanzie Costituzionali, senza muoversi sull’onda emotiva“.

Nessuna risposta, per ora, da parte della Lega, nonostante l’invito di Mara Carfagna di Forza Italia a reagire: “È uno schiaffo dei Cinque stelle alla Lega. Salvini cosa dice?“.

Salvini e Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/Alessandro-di-Battista-Luigi-di-Maio-FANS-PAGE-provincia-Brindisi-847093732022844/

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/Cameradeideputati/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 19-07-2018

Mauro Abbate

X