Leonardo su Fondazione Milan: “Ci tenevamo e ci teniamo tuttora”

Il capo dell’area tecnica rossonera parla di Fondazione Milan, sottolineando l’importanza e il ruolo svolto in questi anni

Fondazione Milan è la public charity nata nel 2003 con la volontà di impegnarsi in progetti benefici e solidali, rivolti a chi si trova in situazioni di disagio e svantaggio socio-economico. Essendo legata alla società rossonera, opera con una grande attenzione rivolta ai giovani. Sono più di 100 i progetti realizzati finora dalla Fondazione, con oltre 10 milioni di euro raccolti dai donatori e da tutti coloro che fanno parte del mondo Milan. Leonardo ha nuovamente parlato di questo progetto ai microfoni della televisione ufficiale del club.

Leonardo: “Ecco da cosa nasce Fondazione Milan…”

Ci tenevamo e ci teniamo molto tuttora. Nasce con l’idea di unire tutte le aree del Milan, commerciale, comunicazione, finanziaria, sportiva, per poter contribuire in forma diretta al mondo in cui viviamo. Io son stato segretario generale della fondazione fino al 2010, quando ero ancora allenatore del Milan“.

Tornare qua e riprendere il ruolo di consigliere del CdA della fondazione, insieme al presidente Scaroni e a tutti gli altri, è una cosa che mi fa molto piacere. L’augurio è che Fondazione Milan possa fare tanti anni con tanti progetti come nei 16 appena passati“.

Leonardo Exequiel Palacios Leo Duarte Mercato Milan Emerson Martin Caceres Mercato Milan Carrasco Allan Saint-Maximin
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/photos/

Leonardo racconta i risultati di Fondazione Milan

Il direttore tecnico del Milan, quindi, elenca con grande soddisfazione alcuni dei progetti andati in porto grazie al lavoro di Fondazione Milan. Da sedici anni, ormai, sempre accanto a tante realtà bisognose, in Italia e all’estero.

Faccio due esempi. Abbiamo costruito un centro sportivo a Calcutta, ma anche un’unità di terapia intensiva a Nazareth, l’unico ospedale accessibile ai credenti di tutte le religioni. Il calcio e il Milan riescono ad abbattere delle barriere che altre istituzioni non riescono a fare. Utilizzare questa forza per aiutare persone con difficoltà, a rischio sociale, o che necessitano di un sostegno dal punto di vista psicologico, penso sia un dovere“.

ultimo aggiornamento: 21-02-2019

X