Dopo l’esonero di Terim in rossonero torna Carlo Ancelotti nelle vesti di allenatore. Nella prima in A alla guida del Milan, però, il Piacenza impone lo 0-0 a San Siro.

La stagione 2001/02 doveva essere quella del grande rilancio per il Milan dopo l’esonero di Zaccheroni. La proprietà si lancia con forza sul mercato e consegna al turco Terim una rosa alquanto promettente. Le prestazioni dei rossoneri, però, smentiscono i pronostici e dopo appena nove giornate di campionato Berlusconi decide per l’esonero dell’ex Fiorentina in seguito al ko in casa del Torino.

Carletto torna a casa…

E’ lunedì 5 novembre 2001 quando le strade del Milan e di Ancelotti si rincontrano dopo il passato da giocatore dell’emiliano. I rossoneri – come racconterà Adriano Galliani – bloccano il tecnico di Reggiolo poco prima della firma sul contratto con il Parma. L’allievo prediletto di Liedholm e Sacchi torna così a Carnago per fare il direttore d’orchestra della banda rossonera, ma questa volta dalla panchina.

L’esordio in campionato

Il primo impegno ufficiale di Ancelotti alla guida del Milan è in Coppa Italia, nell’andata degli ottavi di finale: i rossoneri battono il Perugia con un netto 3-0. In campionato, il 18 novembre, la prima panchina in A alla guida del Diavolo è contro il Piacenza, formazione diretta dall’ex Novellino. Carletto opera un piccolo ma sostanziale cambiamento rispetto a Terim: al fine di dare al Milan un assetto più equilibrato, Ancelotti inserisce Brocchi a centrocampo, chiamato insieme a Gattuso a coprire le spalle a Albertini e Rui Costa. Davanti, spazio alla coppia Inzaghi-Shevchenko. Ed è proprio Brocchi a avere sul destro l’occasione ghiotta per il vantaggio dopo appena un giro di orologio: solo davanti al portiere, il centrocampista manda sul fondo. E’ solo un fuoco di paglia perché il Milan, lento e impacciato, si spegne. Nella ripresa, l’espulsione di Costacurta complica ulteriormente i piani a Ancelotti. Il risultato non si sblocca e finisce con uno scialbo 0-0.

milan

ultimo aggiornamento: 04-12-2017


Serie A, le probabili formazioni di Crotone-Udinese e Hellas Verona-Genoa

Carlo Ancelotti: “Milan? Mai parlato con Li, parlo solo con i grandi presidenti”