L'estate del caro-spiaggia
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

L’estate del caro-spiaggia

viaggio valigia stanchezza jet lag

L’estate 2023 una delle più costose degli ultimi anni.

L’estate del 2023 potrebbe essere ricordata come quella caratterizzata da prezzi e tariffe record, rendendola sicuramente una delle più costose degli ultimi anni.

Le associazioni dei consumatori hanno condotto vari studi e ricerche per elaborare una mappa dei costi delle vacanze in Italia, analizzando tutti gli aspetti delle vacanze, inclusi viaggi in traghetto o aereo, alloggi, stabilimenti balneari e gelati.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Il primo allarme proviene dal Codacons, che ha confrontato i prezzi dei lidi nelle principali località balneari italiane, scoprendo che una postazione completa con lettino, ombrellone, tavolino e sdraio può superare i 1.000 euro al giorno ad agosto. Assoutenti ha registrato tariffe record per le strutture ricettive che superano anche i 20.000 euro a settimana in alcune località.

Consumerismo No Profit ha segnalato aumenti medi del 22% per il gelato, che rappresenta un simbolo dell’estate. Ad esempio, per affittare un ombrellone e due lettini durante il weekend presso uno stabilimento balneare medio, si spendono tra i 30 e i 35 euro al giorno quest’anno.

Le tariffe giornaliere registrano un aumento medio del 10-15% in tutta Italia, con punte del 25% rispetto all’anno scorso. Secondo il Codacons, considerando l’affitto di un ombrellone e due lettini, consumazioni presso i lidi (panini, acqua, gelati, bibite, caffè), parcheggio e carburante, una famiglia con due bambini spenderà mediamente tra i 100 e i 110 euro per una giornata al mare quest’anno, con un incremento medio del 13,4% rispetto al 2022.

Se questi sono i prezzi medi, in alcune località i picchi possono raggiungere livelli estremi. Ad esempio, nel Salento una postazione con gazebo, tavolino, lettini, teli da mare e aperitivo può costare 1.010 euro al giorno ad agosto, quasi il doppio rispetto a “Twiga” a Forte dei Marmi, dove una ‘tenda araba’ costa 600 euro al giorno.

Anche le strutture ricettive non sono da meno: secondo Assoutenti, una famiglia di quattro persone può spendere oltre 20.000 euro per un soggiorno di 7 notti in Sicilia e Sardegna, oltre 15.000 euro in Toscana, e ciò non include strutture extra-lusso. Per viaggiare in traghetto, la stessa famiglia spenderà 1.462 euro sulla tratta Genova-Palermo, 1.331 euro per il collegamento Civitavecchia-Olbia e 1.030 euro da Livorno ad Olbia.

Tuttavia, se si sceglie l’aereo, i costi si abbassano a 845 euro per la tratta Milano-Brindisi, 818 euro per Milano-Palermo e 800 euro da Roma a Olbia. In questo caso, però, sarà necessario noleggiare un’auto, e le tariffe ad agosto partono da un minimo di 373 euro a settimana

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2023 10:30

Delitto di Perugia, Rudy Guede è un uomo libero

nl pixel