Voluntary Disclosure, cosa conoscere e comprendere come far rientrare i capitali su base volontaria come previsto dalla Legge in materia.

Voluntary Disclosure e lettera di incarico

Al fine di aderire alla collaborazione volontaria occorre innanzitutto, rivolgersi a un professionista, un notaio che aiuti il soggetto contribuente ad orientarsi sulla materia.
Il professionista incaricato sarà anche colui che costituirà il c.d. Voluntary disclosure pack, ovvero che farà sottoscrivere al contribuente l’autocertificazione di veridicità dei dati e una lettera di incarico professionale assegnato.
In allegato a tale documentazione si dovrà inserire anche:

  • l’istanza di adesione compilata
  • una relazione di accompagnamento scritta attraverso la presa visione del fac-simile dell’Agenzia
  • la documentazione a supporto

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è facilmente reperibile sia la Modulistica del caso in specie, sia la documentazione relativa all’Informativa di Legge che intende favorire nella sua ratio, il rientro dei capitali dall’estero.
Il waiver è il nome fornito all’autorizzazione che viene rilasciata da parte dei contribuenti agli intermediari finanziari che vogliono avvalersi della collaborazione volontaria, gli intermediari dovranno trasmettere tutti i dati che riguardano le attività oggetto della procedura alle Autorità finanziarie italiane richiedenti.

Il Modulo fac-simile risulta essere uno strumento molto utile per la procedura da effettuare e costituisce una documentazione essenziale ai fini di adesione a questa procedura che nel 2017 – va ricordato – si rinnova.

Voluntary disclosure: banconote e oro in cassetta

I soggetti contribuenti che hanno dei contanti in cassetta di sicurezza sono stati ragionati come segue a parere del procuratore della Repubblica di Milano Francesco Greco, queste le sue parole in una recente Sentenza:
i contanti rinchiusi in cassetta di sicurezza in Italia e all’estero sono sempre denaro di provenienza illecita.
Va calcolato però che il Procuratore nella sua attività lavorativa si è imbattuto costantemente in mazzette di banconote di provenienza illecita.
Il Governo appoggia in parte questa posizione attraverso la replica della Voluntary Discosure sostenendo che vi sia il rischio che questo denaro sia frutto di riciclaggio.

certificato_unicasim


Scissione dei pagamenti, cosa significa e cosa riguarda

Cosa sono gli investimenti ETF e quali vantaggi comportano?