L’Europa vuole regolamentare l’anonimato dei Bitcoin

L’Unione Europea ha pubblicato un documento in cui annuncia di voler regolamentare l’uso anonimo dei Bitcoin e delle altre criptovalute.

chiudi

Caricamento Player...

In un piano d’azione pubblicato dall’Unione Europea, si legge di come la Commissione abbia pubblicato un piano d’azione per la regolamentazione più rigida dei metodi di finanziamento usati dai terroristi. Al centro di questo documento, fra le altre linee di azione individuate, anche quelle contro le carte prepagate e i Bitcoin, la più celebre delle valute elettroniche. Al momento si tratta solo di un piano di azione, che verrà discusso dal Parlamento Europeo a giugno. Il documento parla in generale di piattaforme per lo scambio di valuta virtuale, accennando ai Bitcoin ma riferendosi alle altre.

Come cambierà il controllo sui Bitcoin?

Se venisse approvato, il provvedimento obbligherebbe la verifica dell’identità degli utenti quando vogliono convertire i Bitcoin, o le altre valute, in denaro reale. Ora le criptovalute sono anonime o meglio, come puntualizza la fonte che ha trovato il provvedimento, “pseudonime”: tutte le transazioni effettuate da un indirizzo sono infatti conservate in modo permanente nella blockchain, la rete di scambio, e visualizzabili da tutti. Si tratterebbe solamente di associare l’indirizzo a una persona. Questo è possibile fino a quando un utente non effettua transazioni usando una rete anonima come Tor, ed ecco una delle ragioni che portano a questo provvedimento. Costringendo chiunque a rivelare la propria identità quando cambia i bitcoin in denaro, il problema tecnico non si porrebbe.

Anche se una regolamentazione in nome della sicurezza internazionale prima o poi sarà inevitabile, tuttavia è la Commissione Europea stessa a ridimensionare la vicenda: secondo l’intervento di alcuni esperti, pubblicato sempre sul sito del Parlamento Europeo, il contante rimane la forma di denaro più pericolosa, dal momento che non è tracciabile e può essere usata per comprare di tutto. Inoltre, aggiungiamo, le criptovalute stanno superando un momento difficile: l’abbandono di Bitcoin da parte di un team storico e il fallimento di alcune delle blockchain più famose ha decisamente frenato il successo del denaro elettronico.

Fonte foto copertina: Sito ufficiale Bitcoin