LG sta per presentare uno schermo OLED pieghevole

Il produttore coreano ha annunciato che al Consumer Electronic Show 2016 presenterà al pubblico il suo primo schermo OLED pieghevole.

chiudi

Caricamento Player...

Nel 2014, LG ha annunciato al mondo di aver costruito uno schermo OLED pieghevole da 18 pollici in grado di piegarsi come un giornale. Sul prototipo tuttavia c’è sempre stato un certo riserbo, con l’eccezione di poche fotografie circolate in Rete.

Ora, secondo il produttore coreano, questa novità è pronta per il pubblico e verrà presentata nel corso del CES 2016, il Consumer Electronic Show che prenderà il via il prossimo 6 gennaio. La versione originale annunciata nel 2014 aveva, sempre secondo le informazioni interne della casa, una risoluzione di 1.200 x 810 pixel. Non è ancora chiaro se la versione che verrà presentata fra pochi giorni sarà uguale al prototipo del 2014 o se ci saranno alcuni miglioramenti.

Gli schermi flessibili sono, ancora più di quelli curvi, il santo graal per quanto riguarda l’elettronica di consumo, soprattutto perché permetterebbero di ridurre l’ingombro dei dispositivi quando non sono utilizzati, semplicemente arrotolando piegando lo schermo quando non serve. LG ha sempre lavorato molto per far sapere che aveva pronta questa tecnologia, e ora sembra essere davvero sul punto di rivelarla, secondo fonti attendibili

Del resto, dopo i primi prototipi mostrati a un pubblico ridotto, e a video promozionali come quello qui riportato, sempre del 2014, l’attesa si è fatta difficile da sostenere ancora, e anche il marketing dell’azienda sa perfettamente che è giunto il momento di mostrare qualcosa.

Lo schermo OLED pieghevole non sarà l’unica novità presentata da LG: fra le altre ci saranno anche uno schermo da 55 pollici supersottile e un altro, sempre da 55 pollici, in grado di proiettare due immagini diverse su ciascuna delle due facce, oltre a un monitor curvo da 23 pollici e un piccolo touchscreen da 10,3 pollici in grado di funzionare anche quando chi lo usa porta i guanti.

Fonte foto copertina: Engadget via Flipboard