Il 12 novembre 2016, a Vaduz, si gioca Liechtenstein-Italia, gara valida per le Qualificazioni Mondiali. Gli azzurri vincono 4 a 0.

Dopo il biennio rivitalizzante di Conte, la Nazionale passa nelle mani di Gian Piero Ventura. L’Italia riparte così con l’obbiettivo di qualificarsi ai Mondiali di Russia.

Il Gruppo G

Il sorteggio abbina gli azzurri a Spagna, Albania, Israele, Macedonia e Liechtenstein. Il regolamento prevede il pass diretto alla prima classificata mentre la seconda piazza vale il playoff. La contesa, evidentemente, è tra l’Italia e gli iberici. I quali esordiscono in casa della piccola nazionale del Principato incastonato tra Svizzera e Austria, rifilando otto reti. L’undici di Ventura vince in Israele. Nella seconda giornata, a Torino, c’è il big-match: finale 1-1.

12 novembre 2016, Liechtenstein-Italia

Il 12 novembre 2016, a Vaduz, si gioca Liechtenstein-Italia. Queste le formazioni in campo al Rheinpark Stadion:
Liechtenstein (4-5-1): Jehle; Oehri, Kaufmann, Polverino, Rechsteiner; Christen, Marcel Buchel, Martin Buchel, Wieser, Burgmeier; Salanovic. Italia (4-2-4): Buffon; Zappacosta, Bonucci, Romagnoli, De Sciglio; Verratti, De Rossi; Candreva, Immobile, Belotti, Bonaventura.

https://www.youtube.com/watch?v=EP6DZl-iRZk

Poker nel primo tempo

Passano dieci minuti e l’Italia sblocca il match. Calcio d’angolo, colpisce di testa Romagnoli, Belotti a pochi passi dalla porta devia in rete. Un minuto e arriva anche il raddoppio: assist di testa di Belotti, Immobile a tu per tu con il portiere non sbaglia. Ovviamente l’Italia domina e al 32′ cala il tris: azione di De Sciglio sulla sinistra, passaggio a centro area, Candreva non ha problemi a segnare. Il Liechtenstein ce la mette tutta, prova a difendersi con tutti gli uomini, ma la superiorità azzurra è schiacciante. Prima della fine del tempo, gli azzurri segnano anche il quarto gol: verticalizzazione di Bonaventura, Belotti stoppa e di sinistro supera il portiere.
Nella ripresa, però, gli azzurri calano e il tabellino non si muove più…

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Verso Euro 2020, Cristiano Ronaldo da record: 700 gol in carriera. Polemica in Francia, razzismo in Bulgaria

Milan, chi ha ragione tra Elliott e Berlusconi? La verità è che Yonghong Li…