Liechtenstein-Italia, una sola partita nel piccolo Principato nel 2016

Liechtenstein-Italia, l’unico precedente a Vaduz: poker azzurro, doppio Belotti

Il 12 novembre 2016, a Vaduz, si gioca Liechtenstein-Italia, gara valida per le Qualificazioni Mondiali. Gli azzurri vincono 4 a 0.

LIECHTENSTEIN-ITALIA, IL PRECEDENTE DEL 2016

Dopo il biennio rivitalizzante di Conte, la Nazionale passa nelle mani di Gian Piero Ventura. L’Italia riparte così con l’obbiettivo di qualificarsi ai Mondiali di Russia.

Il Gruppo G

Il sorteggio abbina gli azzurri a Spagna, Albania, Israele, Macedonia e Liechtenstein. Il regolamento prevede il pass diretto alla prima classificata mentre la seconda piazza vale il playoff. La contesa, evidentemente, è tra l’Italia e gli iberici. I quali esordiscono in casa della piccola nazionale del Principato incastonato tra Svizzera e Austria, rifilando otto reti. L’undici di Ventura vince in Israele. Nella seconda giornata, a Torino, c’è il big-match: finale 1-1.

12 novembre 2016, Liechtenstein-Italia

Il 12 novembre 2016, a Vaduz, si gioca Liechtenstein-Italia. Queste le formazioni in campo al Rheinpark Stadion:
Liechtenstein (4-5-1): Jehle; Oehri, Kaufmann, Polverino, Rechsteiner; Christen, Marcel Buchel, Martin Buchel, Wieser, Burgmeier; Salanovic. Italia (4-2-4): Buffon; Zappacosta, Bonucci, Romagnoli, De Sciglio; Verratti, De Rossi; Candreva, Immobile, Belotti, Bonaventura.

https://www.youtube.com/watch?v=EP6DZl-iRZk

Poker nel primo tempo

Passano dieci minuti e l’Italia sblocca il match. Calcio d’angolo, colpisce di testa Romagnoli, Belotti a pochi passi dalla porta devia in rete. Un minuto e arriva anche il raddoppio: assist di testa di Belotti, Immobile a tu per tu con il portiere non sbaglia. Ovviamente l’Italia domina e al 32′ cala il tris: azione di De Sciglio sulla sinistra, passaggio a centro area, Candreva non ha problemi a segnare. Il Liechtenstein ce la mette tutta, prova a difendersi con tutti gli uomini, ma la superiorità azzurra è schiacciante. Prima della fine del tempo, gli azzurri segnano anche il quarto gol: verticalizzazione di Bonaventura, Belotti stoppa e di sinistro supera il portiere.
Nella ripresa, però, gli azzurri calano e il tabellino non si muove più…

ultimo aggiornamento: 15-10-2019

X