Limiti neopatentati auto, tutte le cose importanti da sapere

Limiti neopatentati auto: una guida completa con tutti i dettagli

chiudi

Caricamento Player...

Limiti neopatentati auto: tutte le cose da sapere e le informazioni dettagliate sulle nuove legislazioni aggiornate alla fine del 2016.

Tutte le informazioni aggiornate

Nel 2016 sono tornate a cambiare leggermente le disposizioni del Codice della Strada relative ai neopatentati. In questo articolo cercheremo di sviscerare le informazioni più importanti fornendo anche indicazioni sulle auto adatte ai neopatentati.

I limiti e i termini della potenza

Anche se non sono informazioni nuovissime, un ripassino ci sta tutto. Negli ultimi anni il governo ha imposto un limite di potenza alle vetture che possono essere guidate da coloro che hanno appena conseguito la patente.

Invece che basarsi sui semplici cavalli vapore come succedeva tanto tempo fa, ora il sistema tiene conto di un dato più realistico, vale a dire il rapporto peso/potenza. L’assunto è che i cavalli da soli non indicano quanto veloce e quanto reattiva possa essere un’auto.

Estremizzando, un motore da 90 CV su una motocicletta la porta ai 300 all’ora! Mentre su un camion probabilmente non sono nemmeno sufficienti a farlo partire in lievi salite.

I dati

Quindi la legge dice questo: la potenza di un’auto per i neopatentati non può superare i 55 kW per ogni tonnellata. Fa riferimento il peso a secco della vettura, per semplificare. Naturalmente è necessario fare le dovute proporzioni.

Per esempio, un’auto da 2 tonnellate potrà avere la potenza massima di 110 kW; una da 1,5 tonnellate potrà raggiungere gli 82,50 kW. Semplice, giusto? Sbagliato.

Il fatto è che oltre a questo limite variabile il governo ha anche inserito un limite fisso per tutti oltre ai quali non si può salire, anche se il rapporto peso potenza in teoria lo consentirebbe. Questo limite è tra l’altro piuttosto severo: 70 kW.

Durata

Questi limiti hanno infine una durata di sei mesi dall’effettivo conseguimento della patente.