Anche l’India raggiunge Marte con la sonda Mangalayaan

La sonda spaziale indiana Mangalayaan e’ entrata oggi nell’orbita del pianeta Marte dopo un viaggio di 650 milioni di chilometri.

“L’India è riuscita a raggiungere Marte. Congratulazioni a tutti, all’intero Paese. Si è scritta la storia oggi”.
Queste sono le parole dette dalla sede della missione pilotata dall’agenzia spaziale indiana (Isro) a Bangalore, nel sud del Paese.

La missione, che si svolge quasi contemporaneamente a quella della sonda americana Maven, inviata dalla Nasa ed entrata due giorni fa nell’orbita marziana, permette all’India di entrare nel club dei tre Paesi (Usa, Russia e Unione Europea) che finora sono riusciti a raggiungere Marte e di avvantaggiarsi invece sulla Cina che invece e’ in ritardo per quanto riguarda la conquista del pianeta rosso.

La sonda Mars Orbiter Mission (Mom) era decollata il 5 novembre 2013. E’ stata progettata e prodotta in tempi record, con un budget contenuto, tanto da essere ribattezzata missione lowcost ( 73 milioni di dollari, circa 55 milioni di euro e 4,5 miliardi di rupie. Fu ritenuto un costo alquanto modico, rispetto ai soliti standard “spaziali”), e l’India ha raggiunto il suo obiettivo di diventare il primo Paese asiatico a raggiungere Marte. La sonda indiana è equipaggiata di sensori per misurare la presenza di metano nell’atmosfera di Marte, che accrediterebbe la versione di forme di vita primitive sul pianeta.

ultimo aggiornamento: 24-09-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X